Asolo e il Festival Internazionale di multivisione

 

Festival Internazionale di multivisione
Asolo (TV), dal 29 maggio al 2 giugno 2009
 
Dipinti virtualmente dal suono e dalle immagini, gli spazi della città prendono vita e forma diverse.
Dal 29 maggio al 2 giugno Fantadia invade la città di Asolo con architetture in movimento, tema centrale delle performance e delle opere inedite del Festival Internazionale di Multivisione. Scandite dalla musica eseguita dal vivo e dalla danza, le immagini dialogano con i luoghi più affascinanti di Aso lo, avvolgendo la straordinaria scenografia del centro storico. Non solo scher mi ma pareti, non solo palcoscenico ma selciato: l’ottava edizione di Fantadia scende dal palcoscenico e abbraccia il pubblico nei luoghi d’incontro più frequentati così come tra le mura millenarie dei preziosi edifici asolani.
Organizzato da Il Parallelo Multivisioni (Padova) con la direzione artistica di Francesco Lopergolo, sostenuto dalla Città di Asolo, dalla Regione del Veneto e dalla Provincia di Treviso, che lo ha inserito nel proprio cartellone RetEventi, il programma celebra questa affascinante forma espressiva che lega con forza musica e fotografia e coinvolge gli esponenti più importanti nel panorama mondiale.  
 
 
 
GLI EVENTI
Venerdì 29 maggio ore 21.00 – Piazza Garibaldi e Piazza Brugnoli (ingresso libero)
UN’IDEA PER L’AGORÀ
musica dal vivo di Rachele Colombo, coreografie di Compagnia NUDI -Nuova Danza Indipendente (Padova)
Multivisioni di Mal Padgett, Phil Ogden, Bruce & Dixie Hornstein, Flavia Bozzini, Francesco Lopergolo
La danza, la musica dal vivo ma soprattutto il suono e l’immagine si uniscono per modellare la loro arte sulla scenografia fisica della Piazza. Le incursioni di danza urbana a cura della Compagnia NUDI, sulle note eseguite dal vivo di Rachele Colombo, si alternano alle multivisioni proiettate sugli spazi architettonici del centro storico asolano.
 
 
Sabato 30 e domenica 31 maggio ore 23 – Torre Reata del castello (ingresso libero)
ASOLO E LE SUE DONNE
Proiezione sulle strutture di Alex Rowbotham
Caterina Cornaro, Eleonora Duse e Freya Stark, tre personalità straordinarie, intraprendenti e anticonformiste che hanno eletto Asolo a luogo dell’anima, sono protagoniste di questa elaborazione di Alex Rowbotham che avvolge le strutture della Torre Reata del Castello.
 
 
Lunedì 01 giugno ore 21.30 – Rocca di Asolo (ingresso 10 euro)  
AD UN PASSO DAL CIELO
Il tempo delle cose, il tempo della vita, il tempo dell’anima
Concerto del Quartetto d’archi Paul Klee
multivisioni a cura di Giorgio Cividal, Francesco Lopergolo, Roberto Tibaldi, Franco Toso, Carlo Conti, Claudio Tuti e Giuliano Mazzanti
Il rapporto tra il tempo e la vita, tra visioni e simbolo gie legate ai differenti significati stessi del tempo, dalla sua nascita alla sua ricerca, raccontati attraverso la musica del Quartetto d’Archi Paul Klee di Padova e la scenografia multivisiva sulle strutture architettoniche della Rocca.
 
 
Martedì 02 giugno ore 21.00 – Piazza Garibaldi e Piazza Brugnoli (replica)
UN’IDEA PER L’AGORÀ
 
 
LE PROIEZIONI Teatro Duse – ingresso 8 euro
Sabato 30 maggio
ore 17.00 Prima Sessione
ore 21.00 Seconda Sessione
 
Domenica 31 maggio
ore 17.00 – La Geografia dell’Umanità – Multivisone di Todd Gipstein
ore 21.00 – Terza Sessione
 
 
INFO E PREVENDITA tel. 334.2663553, ore 12-14 e 18 -20
info@fantadia.it – www.fantadia.it
 
Ufficio stampa Frontiere
Tel. 0423/614209 – cell 392/9504610 – press@frontiereprogetti.com
 
 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)