Napoli, un mese di Musica e Arte

 

La Musica nei Luoghi più belli di Partenope

Proseguono gli incontri di  “Napoli, un mese di Musica e Arte”, un vero e proprio ciclo di attività musicali promosso dall’Assessorato alla Cultura ed al Turismo. Oltre cinquanta concerti di tanti generi musicali diversi ma tutti di grande qualità, aperti liberamente a tutti: nei musei di via Duomo e nelle chiese del Centro Antico, nella riaperta Casina Pompeiana in Villa Comunale, ma anche e soprattutto in tutti i territori delle Municipalità, centro e periferie, unendo la città in un unico e vario programma di musica e d’arte che ha preso il via lo scorso 27 dicembre nel Museo Diocesano della città partenopea e che vede il coinvolgimento dei siti museali nel cuore pulsante della Napoli storica cui si affiancano le altre aree urbane, dal Vomero a Fuorigrotta, da Posillipo a Ponticelli, per nominarne solo alcune delle municipalità coinvolte nel progetto.

Protagonisti di questa stagione artistica sono i complessi orchestrali ed i gruppi da camera individuati dall’A.N.C.E.M., la nota Associazione musicale napoletana, e formazioni particolari sia corali, quali il Gospel Choir diretto da Raffaele Raffio che presenterà un repertorio di musiche dal titolo “Inni al Creatore” sabato 4 gennaio (con inizio alle ore 20) nella bellissima Chiesa di Sant’Anna in via Euralio a Bagnoli, il Coro Giovanile del San Carlo diretto da Carlo Morelli, l’Orchestra “Sanitansemble”, e complessi jazz quale il Dream Sax Quartet o electro-pop quale The Sleeping Cell, che la sera del primo dell’anno ha tenuto in Piazza Vanvitelli un concerto seguito, malgrado la temperatura abbastanza rigida, da un folto pubblico.

L’Orchestra da camera I Solisti di Napoli, prestigioso complesso che ha al suo attivo, oltre ad una intensa attività concertistica sul territorio, anche numerose performances all’estero, ha già effettuato due concerti ed altri ne sono previsti nell’immediato futuro. Un suggestivo viaggio nella tradizione musicale legata al Natale ci è stato offerto, nella spirituale cornice della Chiesa di Sant’Eligio, dal gruppo Maglionico & Pietrarsa che sarà a breve presente anche nell’Auditorium di Scampia.

Domenico Sarcina, primo oboe del San Carlo, con la direzione di Luca Signorini, primo violoncello del Teatro San Carlo di Napoli, accompagnato sempre dall’Orchestra “I Solisti di Napoli” sarà interprete, il giorno dell’Epifania lunedì 6 gennaio 2014, del celebre concerto per oboe di Benedetto Marcello, cui faranno da contorno pagine di Corelli e di Mozart. Un evento che sarà preceduto dal concerto in programma sabato 4 gennaio alle ore 11 nel Monumento Nazionale dei Girolamini, in vial Duomo, dove la stessa orchestra diretta dal maestro Luca Signorini, eseguirà musiche di Corelli, Marcello e Mozart.
Una stagione intensa e ricca di importanti appuntamenti artistici per lo più inseriti in luoghi di estrema bellezza e validità architettonica o, in altre circostanze, di notevole importanza sul piano della diffusione della cultura musicale.

red. Arte e Luoghi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)