Carlo Cattaneo e lo spirito italiano

Venerdì 11 aprile 2014 nella Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore a Napoli

Incontro con l’autore Luca Meldolesi

 

Venerdì 11 aprile 2014 alle ore 17.30, presso Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore (vicolo San Domenico Maggiore 18 – Napoli) ci sarà la presentazione dell’ultimo libro di Luca Meldolesi: “Carlo Cattaneo e lo spirito italiano” (edito da Rubbettino).
L’iniziativa, promossa dall’Assessorato alla Cultura ed al Turismo del Comune di Napoli e organizzata in collaborazione con l’Associazione Pietrasanta Polo Culturale, Effeddì e la Fondazione Mezzogiorno Europa, si inserisce nell’ambito degli eventi del Forum Universale delle Culture – Napoli 2013.

Dialogheranno con l’autore Gaetano Daniele (Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli), Valeria Aniello (Nucleo per la Valutazione e la Verifica degli Investimenti pubblici – Regione Campania), Luisa Pezone (Segretario generale “Fondazione Mezzogiorno Europa”), Paolo Caputo (Economista d’impresa, Effeddì), Roberto Celentano (Economista dello sviluppo, Effeddì). Modererà gli interventi Liliana Bàculo (Prof.ssa Economia dello Sviluppo Università Federico II di Napoli).

“L’Europeo – ha scritto Carlo Cattaneo – Trovò l’America e l’Australia in quello stato in cui pare che l’Asiatico trovasse l’Europa” dei tempi dei tempi. Eppure, come è noto, le cose andarono diversamente, perché da noi nacque allora l’incivilimento italico, europeo, occidentale. Seguendo le orme della riflessione cattaneana (che parla in proposito di quaranta secoli) e confrontandole con le conoscenze attuali riguardo all’evoluzione antica di regioni e zone della nostra parte del mondo, questo libro esplora alcune radici della nostra civilizzazione e ne scopre la logica dell’associazione e della pluralità, dell’ammansire la barbarie preservando l’indipendenza, del vivaio di città generatrici di città, dell’interazione di cooperazione e di emulazione…

È un viaggio nel lontano passato motivato dalle esigenze dell’oggi. Esso suggerisce, infatti, di non perdersi d’animo, d’aguzzar l’ingegno, di puntare sull’autonomia e sulla libertà, di moltiplicare le iniziative, le capacità di direzione e le responsabilità di governante. E quindi di abbandonare il centralismo che ostacola la rinascita del Paese, e di avviare al suo posto un federalismo democratico che corrisponda all’unisono al meglio dell’esperienza internazionale, ed al meglio dello spirito italiano: d’ogni tempo.

Luca Meldolesi (1939), economista, storico del pensiero, docente di politica economica, esperto di economia dello sviluppo, di Mezzogiorno e di funzionamento dello Stato, ha pubblicato tra l’altro per i Rubbettino: Il giuoco degli dèi (2006), Federalismo democratico (2010) e Imparare a imparare (2013).
 

red. Arte e Luoghi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)