Nel segno di Massimo

Da San Giorgio a Cremano a Napoli l’omaggio a Troisi nel ventennale della sua scomparsa

Nel segno di Massimo

4 Giugno 1994, il cuore di Massimo Troisi si ferma per sempre. Ha terminato da appena dodici ore le riprese de Il Postino con Philippe Noiret il suo ultimo capolavoro diretto da Michael Radford. Ma ciò che con il suo grande cuore e la sua genialità ha lasciato al mondo del cinema e al suo pubblico ha vinto l’oblio. Il suo paese natale, San Giorgio a Cremano che lo ricorda ogni anno nel giorno del suo compleanno, in occasione del ventennale della scomparsa ha raddoppiato le celebrazioni per ricordare il suo figlio più illustre. L’omaggio a Troisi è iniziato con una mostra “Sette artiste per Massimo” allestita a Villa Bruno, nelle sale dell’associazione CircoloMassimo, all’angolo tra via Cavalli di Bronzo e via Guerra. Le opere realizzate da Anna Coppola, Anna Crescenzi, Adriana Del Vento, Maria La Mura, Silvana Maglione, Renata Petti, Ilia Tufano spiega il curatore Peppe Pappa – ha realizzato intorno alla figura dell’attore un viaggio poetico cercando di evidenziare aspetti umani, sociali e culturali.  La serata è terminata con il salotto letterario “Conversazioni su Massimo” che partendo dal volume “Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture” a cura si Salvatore Aulicino e Salvatore Iorio ha visto tra gli altri gli interventi di Aldo Vella e di  Giuseppina Scognamiglio in particolare sul linguaggio di Massimo Troisi.
Stasera alle 21, nella fonderia Righetti di villa Bruno si terrà una speciale “Serata per Massimo” con la presenza di attori, musicisti e cantanti che porteranno a Troisi il loro personale omaggio artistico. Si esibiranno il maestro Carlo Morelli ed il coro dei Sancarlini, Roberta Avilia, Genni Caruso, Betty D’Acunzo, Giovanni D’Angelo, Simonetta D’Angelo, Daniela Esposito, Alfonso Giorno, Ernesto Lama, Dario Lapelazzuli, Paola Matafora, Claudia Paganelli, Valerio Virzo.

“Ricordiamo Massimo nella più bella delle nostre dimore settecentesche. – spiega Giorgio Zinno, vicesindaco ed assessore alla Valorizzazione delle Ville Vesuviane. – Le celebrazioni, però, non termineranno il 4: nei prossimi giorni la cittadinanza deve aspettarsi delle belle ed importanti novità.”

E all’omaggio non poteva non unirsi anche tutta la città di Napoli che lo ricorderà il 10 giugno nella serata evento ideata dall’Assessorato alla Cultura del comune partenopeo presso il complesso monumentale di San Domenico Maggiore. Dalle 20 alle 24, insieme a Rosaria Troisi, Giorgio Verdelli, Enzo de Caro e Lello Esposito, si alterneranno testimonianze di amici e colleghi dell’attore, con l’accompagnamento musicale di Senese e Gragnaniello.
Durante la serata, in collaborazione con la RAI, saranno proiettati parti del documentario di Giorgio Verdelli “Non ci resta che massimo”, andato in onda su RAI2 nel programma “Unici”.
La serata si concluderà con la proiezione del film “Non ci resta che piangere” pellicola straordinaria che Massimo diresse e interpretò con l’amico Roberto Benigni e che sarà riproposto in una serata evento anche questa sera, 4 giugno 2014, nel giorno dell’anniversario della scomparsa, al Metropolitan di Chiaia.
Nella mattinata del 10 giugno, sempre a San Domenico, verrà inaugurata la presenza delle macchine di Leonardo all’interno della Mostra Impossibile organizzata dal Comune con la RAI e con l’Associazione Pietrasanta.

red. Arte e Luoghi

Approfondimenti

Ricordo di Massimo Troisi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)