Le illustrazioni di Tony Wolf ospite della mostra di Tapirulan

di Antonietta Fulvio

CREMONA. Con il suo segno ha dato forma e colore ai protagonisti delle storie dell’ infanzia di tantissime generazioni. Da Pinocchio a Cenerentola, al Gatto con gli stivali passando per Pandi il guerriero, Tom e Penny e le loro avventure. E ancora i cuccioli, Freddi la rana fino all’incanto delle storie del bosco, solo per citare alcuni dei personaggi fiabeschi illustrati da Tony Wolf, pseudonimo di Antonio Lupatelli. è lui l’autore ospite della tredicesima edizione della Mostra internazionale di illustratori contemporanei ideata dall’associazione Tapirulan con la collaborazione del Comune di Cremona e del Comune di Genova, e sostenuta da Regione Lombardia.

La mostra, che si avvale del patrocinio di Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, Sàrmede paese della fiaba, Associazione Culturale Hamelin, Associazione Illustri, AI – Associazione Autori di Immagini, Inchiostro Festival, Ticonzero ogni anno accende i riflettori sul mondo dell’illustrazione e affianca alla mostra degli illustratori in concorso, quella del vincitore dell’edizione precedente (invitato a esporre le proprie opere nello Spazio Tapirulan a Cremona, al n 22 di Corso XX Settembre) e quella dedicata all’ospite speciale che è presidente della giuria del concorso. Quest’anno le opere giunte da oltre 45 Paesi hanno hanno visto in gara ben 860 illustratori che si sono confrontati sul tema scelto per questa edizione: “Ciao”, una forma di saluto amichevole e informale, usato soprattutto in Italia, ma ormai diffuso in quasi tutto il mondo. Una parola per stringere nuove amicizie, per salutarsi o semplicemente momento d’incontro ha ispirato tantissime storie d’inchiostro confluite in “Ciao Mostra internazionale di illustratori contemporanei allestita negli spazi di Santa Maria della Pietà. Qui una sezione speciale, Antonio Lupatelli – Tony Wolf per la mostra dedicata al maestro italiano di cui per la prima volta si potranno ammirare le tavole originali. Antonio Lupatelli, bussetano di origine ma cremonese di adozione, classe 1930, è conosciuto ai più con lo pseudonimo Tony Wolf. Inizia la carriera negli anni ’50 realizzando storyboard per Pagot Film; trasferitosi in Inghilterra lavora con la casa editrice britannica Fleetaway.

 

Tornato in Italia inizia la collaborazione con il Corriere dei Piccoli, poi con Fratelli Fabbri Editore, Mondadori, e infine con Dami Editore, con cui ha creato un sodalizio straordinario per durata e risultati, che prosegue ora sotto il marchio Dami/Giunti. Ancora oggi in commercio ci sono oltre 200 libri illustrati da Tony Wolf e non c’è famiglia che non abbia in casa almeno un suo libro illustrato. Lupatelli ha avuto anche una lunga collaborazione con l’editore Lo Scarabeo di Torino pubblicando, senza pseudonimi, svariati mazzi di tarocchi tra i quali I tarocchi degli gnomi, famosi per essere il più piccolo mazzo di tarocchi mai pubblicato. La mostra ripercorre l’intera carriera artistica di Antonio Lupatelli che ha pubblicato anche con diversi altri pseudonimi: L’Alpino, Antony Moore, Oda Taro. Una grande sezione è dedicata alle opere che hanno reso celebri i suoi libri più importanti, come Le storie del bosco, Il viaggio delle Meraviglie, Il mio grande libro, Il paese dei giocattoli.
Gnomi, folletti, giganti, fate e draghi sono protagonisti di tavole che finalmente sono visibili al pubblico. L’esposizione comprende anche molti personaggi che hanno accompagnato l’infanzia di intere generazioni: il Signor Porcelli, Pingu e Pandi (illustrato con lo pseudonimo di Oda Taro). Si passa dai classici intramontabili, come Pinocchio, Cenerentola e I tre porcellini, a caricature grottesche in bianco e nero; dai disegni dei tarocchi a tavole inedite dei primi anni di carriera.
In commercio ci sono oggi oltre 200 libri illustrati da Tony Wolf. La mostra con ben 250 illustrazioni originali ripercorre la sua intera carriera. Una grande sezione è dedicata alle storie del bosco (per Dami edizioni) che hanno reso celebri i suoi libri: gnomi, folletti, giganti, fate e draghi sono i protagonisti delle sue opere che finalmente saranno visibili al pubblico insieme ai famosissimi personaggi Pingu e Pando che hanno fatto divertire e leggere tanti bambini. L’esposizione, aperta al pubblico fino al 28 gennaio 2018, è stata realizzata dall’associazione culturale Tapirulan di Cremona che organizza anche l’omonimo concorso i cui vincitori sono stati resi noti nel corso della serata inaugurale, lo scorso 2 dicembre negli spazi di Santa Maria della Pietà, subito dopo l’apertura della antologica dedicata a Tony Wolf e la mostra di Giulia Pastorini vincitrice del premio della critica della passata edizione.
Ad attribuirsi il Premio della Critica della XIII edizione del concorso di Tapirulan è stata l’illustratrice russa Victoria Semykina mentre il Premio Popolare è stato assegnato a Davide Bonazzi, che è diventato il primo autore a vincere entrambi i premi del concorso, avendo già vinto il Premio della Critica nel 2013.
In mostra anche i 48 illustratori selezionati attraverso il concorso che si sono confrontati sul tema “ciao” ovvero Maria Attianese, Peppo Bianchessi, Davide Bonazzi, Ying-Hsiu Chen, Ece Ciftci, Andrea Dalla Barba, Cristina Damiani, Andy Robert Davies, Andrea De Luca, Marco De Masi, Angel De Pedro, Oscar Diodoro, Laurent Ferrante, Chiara Ghigliazza, Anna Grimal, Francesco Guarnaccia, Gerardo Gutierrez, Stefania Infante, Pauline Kebuck, Dowon Kwon, Chiara Lanzieri, Daniele Kong, Rosanna Merklin, Nick Ogonosky, Giada Ottone, Roberta Palazzolo, Alice Piaggio, Cristina Pieropan, Anna Pini, Giulia Piras, Claudia Plescia, Camille Pomerlo, Marco Quadri, Chiara Raineri, Natascha Rosenberg, Martina Sarritzu, Giovanni Scarduelli, Jacopo Schiavo, Victoria Semykina, Marco Spadari, Ariadna Sysoeva, Luca Tagliafico, Ilaria Urbinati, Daniele Vanzo, João Vaz de Carvalho, Lucilla Vecchiarino, Luyi Wang, Carola Zerbone. La mostra, dopo la permanenza a Santa Maria della Pietà, sarà visitabile negli spazi delle Raccolte Frugone dei Musei di Genova-Nervi. Infine, sul calendario 2018 edito da Tapirulan finiscono le illustrazioni dei primi dodici classificati: Davide Bonazzi, Andrea De Luca, Marco De Masi, Laurent Ferrante, Francesco Guarnaccia, Alice Piaggio, Natascha Rosenberg, Giovanni Scarduelli, Jacopo Schiavo, Victoria Semykina, Marco Spadari, João Vaz de Carvalho.

CIAO – Mostra internazionale di illustratori contemporanei
Tony Wolf Antonio Luparelli
Santa Maria della Pietà
piazza Giovanni XXIII, Cremona
fino al 28 gennaio 2018
Info: 333 6580492
Ingresso: 5€; ridotto 3€; gratuito per under 12

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)