Il floorwork di Barbara Toma. Doppia tappa a Lecce e Specchia

LECCE. Dopo venti anni di successi ed esperienze all’estero e in Italia, la coreografa e danzatrice Barbara Toma – a lungo direttore artistico del teatro PimOff di Milano – continua il suo lavoro di ricerca e di formazione nel Salento. A luglio sarà impegnata tra Lecce e Specchia con un doppio appuntamento laboratoriale sulla tecnica del floorwork, disciplina di danza contemporanea in cui è specializzata.

Da lunedì 9 a venerdì 13 luglio (dalle 19 alle 22) le Manifatture Knos di Lecce ospiteranno Dreaming of an epic failure – L’errore epico, laboratorio intensivo di teatro danza che si concluderà con una performance collettiva il 13 luglio alle 21 (ingresso libero).
Da mercoledì 18 a sabato 21 luglio (dalle 10 alle 14 ) la coreografa sarà invece al Castello Risolo di Specchia, in provincia di Lecce, con il laboratorio Facce, Guerre e mutamenti, nell’ambito della XV edizione della Festa di Cinema del Reale, che prevede a margine del laboratorio, il 21 luglio, una performance finale (ore 19 – ingresso libero).
Specializzata in floorwork, realease, improvvisazione e coreografia, da sempre la ricerca di Barbara Toma si concentra sulle trasformazioni sociali, sul concetto di identità urbana, sul senso dei luoghi – abitati e non -, ricerca che nella dimensione laboratoriale diventa riflessione collettiva. Le sue sessioni di lavoro sono esperienze anticonvenzionali, totalizzanti, inclusive, i laboratori sono aperti a tutti (non è necessario essere professionisti nè ballerini in senso stretto) per necessità di alimentare una riflessione globale e la contaminazione tra quante più persone possibile al di là di età, genere, provenienza, religione. 

Per informazioni e per iscrizioni ai workshop: 339.6393711 / robabramata@ymail.com.
Di origini italo-olandesi, Barbara Toma  è laureata in danza contemporanea e coreografia alla School for New Dance Development di Amsterdam. In oltre 20 anni di carriera ha lavorato per diverse compagnie di danza (Martin Butler, Dejà Donnè, Aldes/Roberto Castello) e ha collaborato con artisti della scena internazionale, da William Parker ai Daftpunk, da Ambra Senatore a Katie Duck. Impegnata nella creazione di suoi lavori fin dal 2001, come coreografa ha portato le sue creazioni in Italia e all’estero. Ha ideato e curato presso il CRT Teatro dell’arte di Milano tre edizioni del Festival Internazionale della nuova danza “Short Formats” (2005 -2006 – 2011). Con il suo lavoro di organizzatrice e direttora artistica per 8 anni ha collaborato alla nascita e crescita del teatro PimOff di Milano, diventato in poco tempo un vero e proprio punto di riferimento per la danza e il teatro di ricerca in Italia. Agitatrice di natura, ha sempre fuso insieme lavoro e passione muovendosi orizzontalmente tra teatri stabili e teatri occupati, accademie e corsi popolari auto organizzati. È stata tra i fondatori e portavoce del Movimento Nazionale dei Coreografi e del C-Dap (coordinamento danza Lombardia) e oggi, dopo quindici anni all’estero e sedici a Milano, è tornata a vivere e lavorare a Lecce, sua città natale, dove, tra le altre cose, è insegnante e coordinatrice per l’Accademia Mediterranea dell’Attore (A.M.A.) e insegnante e mentore per il progetto di formazione coreutica professionale Libero Corpo Pro, promosso dal Teatro Pubblico Pugliese.

(fonte: comunicato stampa)
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)