Ricordare Ilaria Alpi. Marina Senesi a Lecce

 

Il caso di Ilaria Alpi a marzo negli spazi  culturali

15 marzo ore 20,00

Biblioteca presso il Museo S.Castromediano

Viale Gallipoli Lecce

“La Vacanza”

di Marina Senesi e Sabrina Giannini (tratto da “Nient’altro che la verita” di Sabrina Giannini per Report, Rai3)

organizzata da: Casa delle Donne di Lecce

 

Il  20  marzo  cade l’anniversario della morte della giornalista del TG3  Ilaria  Alpi e dell’operatore  televisivo Miran Hrovatin, uccisi  a Mogadiscio nel 1994. Dopo 17 anni di indagini, processi, commissioni parlamentari d’inchiesta, archiviazioni, riaperture e onorificenze alla memoria… ancora non è stato chiarito come i due giornalisti italiani siano stati uccisi né perché.  I genitori di Ilaria hanno fin qui lottato con tutte le forze perché restasse viva nell’opinione pubblica la memoria di questo duplice omicidio “senza colpevoli” ma nel 2010 il padre di Ilaria ci ha lasciato ed oggi più che mai crediamo sia  importante raccontare il caso di  Ilaria  Alpi  a  chi  non conosce  i fatti,  li confonde o  non ricorda più. Marina  Senesi, attrice e voce  di  Radio2Rai (Caterpillar) da quattro anni  racconta  in un monologo teatrale la vicenda di Ilaria e  Miran attraverso  una  ricostruzione   chiara,  comprovata,   mai ideologica, autorizzata  dalla  famiglia  Alpi  e  presentata  in Prima Nazionale al Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi  di  Riccione. Premio Anacapri.

 

 

In collaborazione con il Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi  e Libera Terra,

a marzo di ogni anno la piéce esce dai teatri ed  entra negli spazi culturali (auditorium,  università, biblioteche ). Il  tour  toccherà tutta la penisola  per raggiungere il palco della  XVI Giornata della Memoria e dell’Impegno contro le mafie che quest’anno si celebrerà a Potenza il 19 marzo.

 

 


La ricostruzione della vicenda si avvale di un’ idea   narrativa  tanto  semplice quanto efficace: la messa in scena di una conversazione  privata realmente avvenuta  in cui la   giornalista Sabrina  Giannini  ha  raccontato a Marina Senesi le tappe professionali e umane del suo servizio televisivo sul caso Alpi/Hrovatin. La trasposizione teatrale  che ne  è  sortita  non e’ un’orazione civile poetica o lirica ma una piéce dal  taglio asciutto e  informale. Il  contesto di  conversazione  privata,  con  il   linguaggio  che  ne consegue,  consente ai complicati  snodi tecnici di recuperare d’un tratto tutta la loro  illuminante  semplicità:  “…Ma dico io: se sono  due anni  che chiedi  agli americani una foto satellitare e loro non  te la mandano, a te Farnesina, ti ci vuole tanto ad  alzare il  culo,  andare  a  Washington  e  prendertela da te?  …Perché non lo fai?  …Cosa devo pensare?”

MARINA SENESI si e’ formata al Teatro Stabile di Genova. Il suo debutto sulle scene è stato con Luigi Squarzina e ha in seguito partecipato  a  molte tra le maggiori produzioni del Teatro Franco Parenti di Milano. Inviata e autrice per la trasmissione radiofonica cult Caterpillar, ha contribuito alla realizzazione di molti programmi per Radio2Rai.  Nel 2010 ha pubblicato Un Argonauta contromano” Diario di un viaggio in slow economy  (Edizioni  IlSole24Ore)

SABRINA GIANNINI e’ una giornalista di Report, fin dalla prima edizione. E’ autrice di molte tra le inchieste più scomode degli ultimi dieci anni. Ha vinto diversi premi  nazionali e internazionali tra i quali il prestigioso Banff Rockie Awards. L’ ultima inchiesta firmata nel dicembre 2010 per Report: “La Croce in Rosso”.

 

COSI’ LA STAMPA:

Siamo indotti ad apprendere dai suoi toni informali e dal suo consuntivo amichevole, cose piuttosto inquietanti.     La Repubblica

Con mano leggera si conduce il pubblico in una delle  storie più pesanti degli ultimi  vent’anni.  La Stampa

 

Un’eccellente Marina Senesi  rifugge retorica e patetismi  per uno stile asciutto, persino leggero. Spettacolo bello e necessario, anzi obbligatorio.   Liberazione

 

Spettacolo intelligente, di qualità che sa parlare direttamente al pubblico.  Torinosette

 

“La Vacanza” di Marina Senesi e Sabrina Giannini è merce rara.  Roma c’è

 

Drammaturgia cronachistica, con intelligenza, fra narrazione e severità documentale. Nel cortocircuito stilistico (atmosfera privata vs rigore dello sviluppo) si rivive il 20 marzo 1994   Epolis-cultura

 

Amalgamare  giornalismo televisivo  e drammaturgia per ricavarne teatro civile: operazione difficile ma riuscita.     Il Mucchio Selvaggio

 

“ Mi ha molto colpito  come il teatro possa far emergere la parte emozionale del mio lavoro” afferma la giornalista di Report, Sabrina Giannini. Corriere della Sera

 

Da vedere!    Vivimilano (Corriere della Sera)

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)