LUCIO DIODATI a Rivisondoli

 

“Un Maestro dell’Arte Contemporanea a Rivisondoli per il PRESEPE VIVENTE”

Museo Civico del Presepe – via Teofilo Patini, 3 Rivisondoli (AQ)

 

Giovedì 8 dicembre alle ore 18.30 in via Teofilo Patini, 3 a Rivisondoli, sarà inaugurata, alla presenza dell’artista, la mostra personale “LUCIO DIODATI a Rivisondoli “

Una mostra per il ciclo “Un Maestro dell’Arte Contemporanea a Rivisondoli per il PRESEPE VIVENTE”

Sarà la prima di un’artista abruzzese dopo tanti nomi importanti che si sono succeduti negli ultimi venti anni, ricordiamo Piacesi,Norberto Terruso, Donzelli, Alinari, Faccincani, Fontirossi.

Manifestatasi la prima volta alla metà degli anni Ottanta tra una avvincente irripetibile folla di donne, muse eterne di una suggestiva iconografia, quella enigmatica figura di Arlecchino non ha mai più abbandonato la scena della ricerca di Lucio Diodati. Nel suo racconto pittorico, il personaggi più tipico e universalmente conosciuto del teatro goldoniano, solo nell’apparenza esterna simile all’ originale della tradizione, perduta ogni cadenza marionettistica, é apparso subito come elemento equilibratore rispetto alle altre apparizioni maschili: quelle del carabiniere e del domatore. All’ autoritarismo insito in questi due tipi, nati con intenti per così dire “protettivi” o per tenere a freno esuberanze ben individuabili dell’ universo femminile, ecco a far da contraltare una ben più accondiscendente presenza: la stessa proposta nei panni di un rispettoso cavaliere, capace di assecondare gli atteggiamenti più tipici della donna, al punto da esserne in tutto e per tutto complice.

 

 

 

Scheda tecnica

Una mostra per il ciclo “Un Maestro dell’Arte Contemporanea a Rivisondoli per il PRESEPE VIVENTE”

Info: 335 6839785

Dall’ 8 all’ 11 dicembre 2011e dal 23 dicembre all’ 8 gennaio 2012

VERNISSAGE:  giovedì 8 dicembre ore 18:30

INFO: carosone.giulio@libero.it

(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)