Giornata mondiale della Poesia

Si inizia il 21 al Rettorato con un reading di poeti salentini e un omaggio ad Angelo Lippo

Nella tre giorni ad Acaja i poeti incontrano gli allievi delle scuole della provincia di Lecce

Da Lecce ad Acaya poeti in libertà

di Antonietta Fulvio

 


 

 

Nel primo giorno di primavera, Giornata mondiale della poesia indetta dall’Unesco, si moltiplicano le iniziative dedicate al verso poetico che risveglia l’anima come gemme appena nate. D’altro canto si può non pensare alla poesia come rinascita di coscienze sopite e fiore dell’esistenza capace di colorare i giorni più grigi?

Tra i tanti incontri d’autore, vi segnaliamo due importanti eventi nel Salento. Il primo è quello concepito dall’Osservatorio permanente europeo della lettura, Lecce-Siena che nella sala conferenze del Rettorato a Lecce, organizza  il 21 marzo, a partire dalle 17,30, Poesia da leggere. Poeti che leggono, incontro aperto ai poeti salentini, studenti, professori e a chiunque ami la poesia : per recitare, interpretare, commentare…insomma leggere e  ascoltare insieme “poesia”.  Interverranno  Carlo A. Augieri, Maria Rita Bozzetti, Arrigo Colombo, Giuseppe Conte, Antonio Errico, Maurizio Nocera, Walter Vergallo, Giuseppe Schiavone.

Uno spazio particolare sarà dedicato al poeta Angelo Lippo ricordato con un intervento ‘pluri-testimoniale’.

Instancabile operatore culturale, saggista e critico d’arte, Angelo Lippo ha coordinato alcune delle più importanti rassegne sul territorio dalla lontana “Proposta ’70” fino alle più recenti “Identità del Contemporaneo” e “Artein Salento”. Ha firmato articoli  per i prinicipali quotidiani pugliesi, dalla Gazzetta del Mezzogiorno al Nuovo Quotidiano di Puglia, al Corriere del Giorno a Puglia e suoi contributi critici sono apparsi su riviste quali Oggi e Domani, Polimnia, Punto d’Incontro, Silarus, Vernice, compresa la nostra Arte e Luoghi.  Attento saggista ha curato, tra l’altro,  il profilo critico sullo scrittore pratese Armando Meoni; e Il filo dell’affetto – omaggio a Giacinto Spagnoletti nel 2008.
Condirettore della rivista Il policordo, poi fondatore e direttore dal 1985 di portofranco, Angelo Lippo è stato il testimone di una poesia non fine a se stessa ma fatta di sentimenti forti per la propria terra, una poesia che sa essere canto d’amore e  voce dell’impegno civile, una voce controcorrente, forse, ma libera che denuncia, senza paure, le storture e le negligenze di una società che ha perso il senso della ricerca del vero e della bellezza.

 

 

“Sono nata il 21 a Primavera” è il rendez vous con poeti e scrittori che si terrà nei giorni 23, 24 e 25 marzo nel castello fortificato di Acaja organizzato dall’associazione culturale Assa (Associazione per la Salvaguardia e lo Sviluppo di Acaja) che mette a segno la terza edizione. L’iniziativa, patrocinata  dai comuni di Lecce, Vernole e Caprarica, Provincia di Lecce, presidenza delle Giunta Regionale, Istituto delle Culture del Mediterraneo, ha ricevuto la medaglia della Presidenza della Repubblica per l’alto valore culturale che coniuga in occasione della Giornata mondiale della poesia l’incontro dei poeti salentini e degli alunni delle scuole  della provincia di Lecce. Un impegno notevole e degno di attenzione nel solco del potere salvifico – e ci auguriamo sempre più contagioso – della poesia e della musica.

Uno spazio aperto alla lettura dei testi poetici e all’enunciazione dei principi di poetica sarà il ricco programma della mattinata e del pomeriggio del venerdì che abbinerà gli interventi mirati sul fare poesia alla musica alla valenza della parola.Sarà questo il fulcro della full immersion che culminerà nell’incontro pomeridiano tra docenti, poeti, scrittori e alunni.

Clou della manifestazione il reading di poesia con la partecipazione dei poeti salentni tra i quali V. Ampolo, C.A. Augieri, Aicha Boubachi, C. Lendaro Camiles, F. Carrozzo, E. Coriano, R. Duma, A. Errico, PP. De Giorgi, S. Giorgino, A. Laporta, D. liviello, M. R. Lumè, P. Manni, M. Marino, A. Mele (Mèlanton), A. Miglietta, M. Nocera, F. Pasca, A. Toma, R. Rapanà, MP. Romano, A. Tana, F. Carrozzo.

Domenica gran finale con la lettura, nella mattina a partire dalle 9.30, delle poesie dei giovani poeti in erba con la partecipazione degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Lecce che riceveranno a fine manifestazione un attestato di merito. In serata, dalle 18 in poi “Microfono aperto” letture dai classici e di inediti,  performance in libertà tra suoni e musica con l’intervento della compagnia teatrale stabile del Salento “La Busacca” diretta da Francesco Piccolo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)