Musica e solidarietà su note griche

 

La terza edizione del Festival a Corigliano d’Otranto il 16 giugno 2012 negli spazi della Masseria sant’Angelo

Gricanti Festival

Musica e solidarietà

 

 

Dopo il successo degli scorsi anni torna, il 16 giugno, il “Gricanti Festival”, il festival della Musica Grica, giunto ormai alla sua terza edizione. Saranno più di 20 gli artisti e i gruppi che porteranno il loro contributo al festival che si delinea ogni anno di più, come evento fondamentale nel recupero e nella divulgazione del patrimonio della cultura grica  nell’ottica di destagionalizzazione del turismo in Puglia. Artisti non solo salentini, ma provenienti anche da altre regioni italiane e da altri stati del bacino del Mediterraneo, dalla Grecia e dalla Francia, si esibiranno in un viaggio che ripercorre la tradizione dei cantori per approdare alle nuove produzioni.

 

Quest’ anno il Festival, patrocinato dall’ Università di Roma Tor Vergata e dal Comune di Corigliano, si arricchisce di un momento aperto alla discussione e alle riflessioni sulla cultura Grika  con un convegno dal titolo “GRIKO, PIZZICA E ZANGUNI

 

Lo scenario, suggestivo, è sempre la terra salentina, immersa negli ulivi secolari della “Masseria Sant’Angelo” a Corigliano d’Otranto, dove da anni la famiglia Avantaggiato, custode della tradizione salentina, offre l’opportunità ai musicisti e ai cantori del Salento di condividere la riscoperta delle radici, la volontà di salvare il patrimonio musicale della terra madre.

 

 

 

 

Il programma della terza edizione del Gricanti Festival:

Ore 17.00

Convegno “GRIKO,PIZZICA E ZANGUNI”:

A chi servono le tradizioni, a che servono le tradizioni”, Ernesto De Renzo, docente di “Storia delle tradizioni popolari” dell’Università Tor Vergata di Roma

Tradizioni e patrimonio”, Eugenio Imbriani, professore di “Antropologia Culturale” all’Università degli Studi Del Salento

L’iconografia nella musica popolare”, Maria Graziella Belloli, docente all’Università di Bari

Folklore musicale salentino e grico; differenze e analogie”, Daniele Durante, etnomusicologo

Ore 20.00

Inizio del festival in un continuo viaggio tra passato e presente, tra tradizione e innovazione. Una progressiva “contaminazione” tra le stagioni della vita e tra sperimentazioni strumentali a contatto diretto con gli artisti.

Casuricotta, purpette, mieru e altri prodotti della Masseria Sant’Angelo aiuteranno a trascorrere in maniera piacevole la serata.

Il Gricanti Festival in questa terza edizione ha come obiettivo quello di stimolare nuove produzioni musicali, perché la musica popolare per continuare a vivere deve sapere rinnovarsi e ricontestualizzarsi.

Anche quest’anno il Gricanti Festival si pone come obiettivo sociale,  insieme all’associazione Ngracalati di Borgagne, un contributo a favore dei bambini dell’orfanotrofio di Wenou / Benin: gli organizzatori hanno infatti previsto un “contributo solidarietà” di 5 €. Grazie al contributo delle scorse edizioni è stato realizzato un CD di musica grica e un DVD di prossima uscita.

La terza edizione del Gricanti Festival è realizzata in collaborazione con “Salento altra musica” e “Masseria Sant’ Angelo”.

.Per informazioni:

MASSERIA SANT’ANGELO
Tel.
0836 320 575   cell: 338 97 93 329
www.masseriasantangelo.it

(fonte: comunicato stampa)

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)