Tutti pazzi per la “Bernardini” di Lecce

L’iniziativa ha coinvolto 827 bambini

LE SCUOLE SALENTINE IN VISITA AI “TESORI” DELLA BIBLIOTECA PROVINCIALE

La “Bernardini” di Lecce: un luogo di cultura aperto ad un pubblico di ogni età

 

Anche quest’anno ha riscosso un ottimo successo l’iniziativa delle visite e attività didattiche nella Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce. Sono state, infatti, organizzate trentaquattro giornate di animazione all’interno della storica istituzione culturale salentina: coinvolte, in tutto, nove scuole (cinque elementari e quattro medie inferiori), per un totale di 827 bambini che hanno riempito gli spazi della Biblioteca Provinciale, conoscendone il funzionamento, l’importanza e, soprattutto, i veri e propri “tesori” in essa contenuti. Nel dettaglio, hanno preso parte all’iniziativa le Scuole Medie “A.Galateo”, “Q. Ennio” e “A. Grandi” di Lecce e la Scuola Media “Giuseppe Lombardo Radice” di Taviano.

Inoltre, hanno visitato la Biblioteca anche i bambini della Scuola Elementare “Ammirato-Falcone” di Lecce, della Scuola Elementare di S. Cesario, dell’Istituto “G. Deledda” di S. Pietro in L. e degli Istituti Comprensivi di Monteroni e Arnesano. Così come avviene, ormai, da dodici anni, è stato Gabriele De Blasi, con la collaborazione di Giuseppe Frascaro, ad illustrare ai bambini e ai ragazzi delle scuole salentine l’importanza delle biblioteche, cercando di spiegarne il funzionamento, ma anche il contenuto. Come ribadito più volte, l’intento dell’iniziativa è stato quello di suscitare nei ragazzi il desiderio di ritornare in Biblioteca, magari non soltanto per motivi di studio o di ricerca, ma anche per potervi piacevolmente trascorrere una parte del proprio tempo libero. La biblioteca, dunque, è stata illustrata come un luogo aperto, libero, utile, persino divertente: un luogo, peraltro, che vuol essere frequentato da un pubblico di ogni età. Proprio per questo, la Biblioteca ha deciso, ormai da tempo, di “investire” nei più giovani, nella consapevolezza del valore del libro, quale oggetto di cultura e di memoria, che non potrà mai essere sostituito da alcuna moderna tecnologia. Il riscontro e il successo ottenuti dall’iniziativa porteranno, ovviamente, tutto lo staff della Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce a riproporre il progetto anche per il prossimo anno scolastico.

(fonte: comunicato stampa)

 

Biblioteca Provinciale “N. Bernardini”, Lecce, 0832.683524

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)