Un brindisi a POGGIO A CAIANO

Per il Gran Principe Ferdinando. Nature morte, paesi, bambocciate e caramogi dalle collezioni medicee. Inaugurazione venerdì 5 luglio 2013

Villa Medicea: un brindisi per festeggiare il riconoscimento Unesco e inaugurare la mostra per il Gran Principe


Per festeggiare l’ingresso della Villa medicea di Poggio a Caiano nel patrimonio mondiale dell’umanità Unesco, la cittadinanza è invitata a partecipare al brindisi offerto dall’amministrazione comunale che si terrà venerdì 5 luglio alle 17.15 nel corso dell’inaugurazione della mostra “Per il Gran Principe Ferdinando. Nature morte, paesi, bambocciate e caramogi dalle collezioni medicee”, che sarà ospitata nel Museo della Natura Morta nella Villa Medicea di Poggio a Caiano. La mostra è a cura della Direttrice della Villa Medicea, Maria Matilde Simari e della Soprintendenza per il Patrimonio storico, artistico ed entoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze.

Il sindaco di Poggio a Caiano, Marco Martini, e l’assessore alla cultura, Giacomo Mari, esprimono la loro soddisfazione e si congratulano con la dottoressa Simari e tutti i suoi collaboratori, per questa importante mostra che si inaugura nella Villa Medicea, la prima dopo il riconoscimento Unesco. La mostra rappresenta un importante elemento di raccordo con quella dedicata al Gran Principe Ferdinando de’ Medici appena inaugurata nella Galleria degli Uffizi, e dà ancora più prestigio alla collezione del Museo della Natura Morta. Un evento di eccellenza che valorizza ancora di più la Villa di Poggio a Caiano, collegandola ai grandi eventi culturali fiorentini e potenzialmente ai suoi flussi turistici.
“Il riconoscimento Unesco impegna tutti gli enti coinvolti per ricercare sempre maggiori e nuove sinergie – spiega l’assessore Mari – volte alla tutela ed alla valorizzazione dei beni culturali inseriti in un’ottica di sviluppo locale. Siamo convinti che la collaborazione esistente fra Soprintendenza, amministrazioni locali e Regione Toscana, rafforzata dall’importante riconoscimento internazionale, darà ricadute positive per il nostro territorio”.

(fonte: comunicato stampa)

Approfondimenti

In ricordo de Ferdinando de Medici

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)