Omaggio alla poesia di Angelo Lippo

Venerdì 12 luglio 2013 a Vico Porto Raguseo con Anna Santoliquido

Le poesie del poeta tarantino al festival letterario nazionale “Il libro possibile” di Polignano a Mare

 

“Se non matura la spiga” l’ultima raccolta di poesie di Angelo Lippo, editata da Il Raggio Verde, sarà tra i libri in programma nell’ambito del Festival nazionale “Il libro possibile” che si svolgerà a Polignano a Mare (Ba), dal 10 al 13 luglio 2013. Un festival di altissimo livello che porta tra le piazze e le terrazze del paese di Domenico Modugno scrittori e artisti; uomini di chiesa, intellettuali di spicco, firme giornalistiche, politici, economisti e magistrati di livello nazionale e internazionale. Come ogni anno fittissimo e variegato il programma di incontri che  si occuperà di letteratura ma anche di lavoro, ambiente, società.

E tra i luoghi della prestigiosa kermesse letteraria, sarà Vico Porto Raguseo ad ospitare venerdì 12 luglio, a partire dalle ore 21, la presentazione del volume “Se non matura la spiga” di Angelo Lippo sarà curata da Anna Santoliquido. Sarà una serata speciale in cui attraverso la lettura dei suoi versi sarà ricordato Angelo, scrittore, saggista, poeta tarantino e militante operatore culturale scomparso due anni fa.

 

Nato, come amava ripetere, “sulle rive dello Ionio” nel 1939 nel giorno di San Martino e “nipote di carrettiere”, Angelo Lippo, che Raffaele Nigro definisce “il maggior poeta dell’ultimo Novecento tarantino”, alternava alla scrittura poetica una densa attività di saggista, critico d’arte, curatore di rassegne e di tutto questo rimane traccia feconda e preziosa non solo nei numerosi volumi di poesia ma anche in alcuni importanti rassegne di arte contemporanea, dalla lontana Proposta ’70 fino a Identità del Contemporaneo e Arte in Salento, oltre che in articoli e fogli sparsi sulle numerosissime riviste e quotidiani territoriali con cui collaborava (tra gli altri, Corriere del giorno, Puglia, La Gazzetta del Mezzogiorno, Nuovo Quotidiano di Puglia, L’informatore librario, Pietraserena, La Vallisa, Quinta generazione).

Attento osservatore della produzione poetica e letteraria pugliese, dalle pagine di Porto Franco, la rivista d’arte e letteratura da lui diretta dal 1985, imbastiva “sguardi sulla poesia contemporanea” (ultimi quelli su Arrigo Colombo, Anna Marinelli, Rita Marinò Campi, Rita Santoro Mastrantuono, Edio Felice Schiavone), e anche nella lettura critica emerge l’urgenza di una scrittura militante, vigile e inquieta. Una poesia civile, come è evidente proprio in Se non matura la spiga, nella sezione titolata Inediti 2009-2010, aperta con una Ballata per Aligi Sassu e poi interamente volta a dire di Taranto, la “sua città”: una Taranto offesa, dilaniata, depredata, dove diossina è il nemico mortale, la polvere sottile che uccide, impedendo ogni idea di futuro, e giocando il sottile pesantissimo ricatto di un lavoro a costo della vita.


 

Il libro possibile festival nazionale Polignano a Mare

Venerdì 12 luglio 21.00

Angelo Lippo – Se non matura la spiga
Presenta Anna Santoliquido
Vico Porto Raguseo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)