Jazz al Bargello

Firenze, Cortile del Museo del Bargello dall’8 al 15 settembre 2014

Enrico Rava apre la rassegna fiorentina

Torna Jazz al Bargello, la rassegna organizzata da Music Pool in collaborazione con il Polo Museale Fiorentino nella stupenda cornice del Cortile del Museo Nazionale del Bargello di Firenze.

Lunedì 8 settembre spazio al meglio del jazz nostrano: Enrico Rava, instancabile come non mai si mette alla guida di un quartetto formato da giovanissimi talenti e sforna per la stagione 2014 l’Enrico Rava New Quartet. Ne fanno parte Francesco Diodati, Gabriele Evangelista ed Enrico Morello. Rava è sicuramente il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e più stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo.

Venerdì 12 settembre in concerto per Jazz al Bargello uno dei percussionisti più conosciuti, Trilok Gurtu. Nell’arco della sua carriera ha suonato nei festival di tutto il mondo, collaborando con tantissimi artisti quali, tra gli altri, John McLaughlin e gli Oregon di Ralph Towner. La strumentazione che Trilok Gurtu usa è semplice quanto fantasiosa: accanto ai soliti  cimbali, congas, tabla indiani, timpani e campanacci figurano cajon del flamenco e, addirittura, recipienti pieni d’acqua nei quali vengono immersi oggetti sonori che, vibrando, realizzano effetti acustici sorprendenti.

 

Chiude Lunedì 15 settembre il trio di Peppe Servillo, Natalio Mangalavite e Javier Girotto. Un trio quasi naturale, nonostante provenga da culture musicali diverse, nato dalle ripetute collaborazioni che i singoli musicisti si sono scambiate nel corso degli anni, dotato di una personalità musicale fuori dal comune, di una essenzialità sonora capace di generare mille emozioni. Il trio ha pubblicato l’album “L’amico di Cordoba” che segue rotte sonore simili a quelle degli Avion Travel ma con una maggior propensione verso il jazz e soprattutto verso il tango, generi che riescono ad amalgamarsi comodamente grazie all’estro pianistico di Mangalavite, ai preziosi inserti di sax di Girotto e ad un Servillo come sempre interprete elegante.

 Aprirà la rassegna Enrico Rava che  instancabile come non mai si mette alla guida di un quartetto formato da giovanissimi talenti e sforna per la stagione 2014 il RAVA NEW QUARTET. Ne fanno parte Francesco Diodati, Gabriele Evangelista ed Enrico Morello.

Francesco Diodati è un chitarrista moderno che prende ispirazione dalla tradizione e guarda alla musica contemporanea, rock, folk, per sviluppare un linguaggio personale, combinando un approccio spontaneo alla melodia e al suono acustico con un brillante utilizzo di elettronica e effetti. Considerato uno dei contrabbassisti italiani più creativi ed eclettici Gabriele Evangelista è l’ultimo dei talenti valorizzati da Rava. Scoperto ai seminari jazz di Siena, sta bruciando le tappe a velocità supersonica ed è richiestissimo per le sue straordinarie doti (precisione unita ad una sfrenata creatività ed ad un grande interplay) da molti musicisti italiani. Enrico Morello è un batterista dal drumming raffinato, un musicista curioso e rispettoso della tradizione, con uno swing stupefacente e grande sensibilità nella scelta delle dinamiche, che guarda al futuro, costantemente impegnato in una personale ricerca che parte dal jazz ma esplora tutto l’universo musicale. Enrico Rava è sicuramente il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e più stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo. La sua schiettezza umana ed artistica lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali. Nominato “Cavaliere delle Arti e delle Lettere” dal Ministro della Cultura Francese, nel 2002 ha anche ricevuto il prestigioso “Jazzpar Prize” a Copenhagen. Negli ultimi  anni è comparso spesso ai primi posti  del referendum della rivista americana Down Beat, nella sezione riservata ai trombettisti, alle spalle di Dave Douglas, Wynton Marsalis e Roy Hargrove. E nel referendum di quest’anno un gruppo europeo è stato nominato per la prima volta nella classifica riservata ai migliori gruppi: Tribe! 

 

INGRESSO 15,00 €

 

Programma Jazz al Bargello

Lunedì 8 settembre – Enrico Rava New Quartet

Venerdì 12 settembre – Trilok Gurtu

Lunedì 15 settembre – Servillo, Mangalavite, Girotto

 

Inizio concerti ore 21.30

Ingresso:  posto unico 15 euro

Info:  055 240397 – www.eventimusicpool.it

Prevendite:  www.boxol.it, www.ticketone.it

(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)