Bari in Jazz

Una settimana di eventi per la decima rassegna  promossa da Abusuan

Festival Metropolitano a Bari

 

Domenica 21 giugno, alle ore 21, a Polignano in Piazza S. Benedetto (ingresso gratuito) saliranno sul palco NANCY VIEIRA, voce rivelazione della musica di Capo Verde e AMALIA GRÈ, la poliedrica artista di fama mondiale. NANCY VIEIRA è accompagnata da Vaiss Dias alla chitarra, Zè Antònio Cavaquinho alla chitarra tradizionale, Renato Chantre al basso, Miroca Paris alle percussioni e Carlos Alberto Silva al piano.

 

Lunedì 22 giugno, alle ore 21, a Polignano in Piazza S. Benedetto (ingresso gratuito) saliranno sul palco EIVIND AARSET e MICHELE RABBIA DUO, due spiriti musicali differenti per genere e per stile che si completano creando nelle loro performances momenti di grande coinvolgimento emotivo nel pubblico.

Giovedì 25 giugno, alle ore 21, a Bari presso Arena della Pace (ingresso 12 euro), salirà sul palco MANU KATCHÈ QUARTET, uno dei più grandi batteristi del nostro tempo, dallo stile unico, grazie alla sua abilità nel combinare eleganza e potenza. Manu Katché sarà accompagnato da Nils Petter Molvaer e Luca Aquino alla tromba, Tore Brunborg ai sassofoni e Michael Gorman all’hammond. Aprono il concerto MIKE RUBINI Extensive Quartet.

Venerdì 26 giugno alle ore 21, ad Alberobello, presso il Trullo Sovrano (ingresso gratuito) salirà sul palco THE BRIDGE QUINTET, ovvero Jim Rotondi (tromba), Barend Middelhoff  (sax tenore),  Guido Di Leone (chitarra), Renato Chicco (organo), Andy Watson (batteria).

Sabato 27 giugno alle ore 21, ad Alberobello, presso il Trullo Sovrano (ingresso gratuito) saliranno sul palco HAMID DRAKE e PASQUALE MIRRA. Il processo attraverso il quale si sviluppano i percorsi musicali dei due artisti è l’estemporaneità, dunque, attraverso un uso evocativo degli strumenti e della voce di Drake; la loro musica è un punto d’incontro tra due culture apparentemente così lontane che in loro si ritrovano, si amalgamano, si fondono, creando un ponte immaginario tra l’onirico, l’ancestrale e le melodie sospese, a tratti quasi ipnotiche dove le pulsazioni africane e orientali dei tamburi sanno assorbire l’eclettismo del vibrafono e respirarci assieme in un caleidoscopico viaggio sonoro.

 

Domenica 28 giugno alle ore 21, a Turi in Piazza Gonnelli (ingresso gratuito) salirà sul palco DADO MORONI, noto pianista italiano che negli anni ha raggiunto il successo anche all’estero grazie a numerose collaborazioni con i più importanti maestri di musica come Clark Terry e Freddie Hubbard. La performance di MORONI al Bari in Jazz sarà solo piano.

 

L’evento, giunto alla sua XI edizione, sarà caratterizzato quest’anno dalla diffusione su tutta l’area metropolitana degli spettacoli in programma, che prevede 23 performance live di musicisti nazionali, internazionali e talenti locali della musica jazz. Si prevede quest’anno un’affluenza di circa 20.000 persone.

 

L’associazione culturale ABUSUAN organizza da 10 anni il festival Bari in Jazz, rassegna che da oltre un decennio costituisce una delle manifestazioni di punta dell’estate pugliese. E’ un festival di musica e incontri, produzioni esclusive e ospiti internazionali, concerti e iniziative imperniate sulla grande musica improvvisata, afro-americana ed europea. Il Bari in jazz offrendo una visione globale ma anche locale da ben dieci anni ha ospitato talenti e figure rilevanti del panorama musicale contemporaneo come Michel Portal, Ivan Lins, Wayne Shorter, Tomasz Stanko, Bombino e Maria Joao.

 

www.bariinjazz.it; www.facebook.com/BariInJazz; twitter.com/bari_in_jazz        

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)