Capodanno a Gallipoli

GALLIPOLI. Nel Salento, invece Gallipoli la perla dello Jonio si prepara a replicare il successo della prima edizione della Notte dei Pupi e della Taranta coniugando insieme musica di tradizione e arte della cartapesta. Il progetto nato dal dialogo tra Regione Puglia, Comune di Gallipoli, Associazione Cantieri del Capodanno e Fondazione La Notte della Taranta punta a valorizzare la tradizione dei Pupi di San Silvestro attraverso un percorso di conoscenza che parte il 26 dicembre e si conclude l’1 gennaio con il Concerto della celebre Orchestra Popolare.
I Pupi dei quartieri realizzati dai maestri cartapestai dopo essere stati messi in mostra su Corso Roma il 26 e 27 dicembre insieme al Pupo speciale di grandi dimensioni metafora del vecchio anno al rintoccare della mezzanotte scoppieranno accendendo così il nuovo anno e dando di fatto il via alla grande festa di piazza Tellini, ore 19.30 con la Notte della Taranta. L’Orchestra Popolare diretta da Daniele Durante con Antonio Amato, Alessandra Caiulo, Enza Pagliara, Ninfa Giannuzzi, Stefania Morciano per un viaggio indimenticabile nella tradizione popolare del Salento, accompagnati da Roberto Chiga (tamburello), Nico Berardi (fiati), Francesco Astore (violino), Antonio Marra (batteria), Roberto Gemma (mantici) Valerio Combass Bruno (basso), Gianluca Longo (mandola), Attilio Turrisi (chitarra battente) presenterà una selezione di brani che con La Notte della Taranta tour hanno portato la musica popolare salentina dalla Cina a New York, dalla Giordania a Londra, dalla Germania a Kuwait City. Sul palco anche i ballerini di pizzica della Compagnia di Danza della Taranta Piero Balsamo e Andrea Caracuta, Laura De Ronzo e Serena Pellegrino.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)