Locri e il suo territorio: dalla cartografia storica alla ricognizione archeologica

LOCRI (REGGIO CALABRIA) . Ha aperto i battenti mercoledì 8 agosto 2018  Locri e il suo territorio: dalla cartografia storica alla ricognizione archeologica. La mostra è allestita   nel Palazzo Teotino Nieddu del Rio,  sede del nel Museo del territorio afferente al Polo Museale della Calabria, guidato da Angela Acordon.

L’esposizione è a cura del SAET, Laboratorio di Storia Archeologia Epigrafia Tradizione dell’antico della Scuola Normale Superiore di Pisa. All’inaugurazione sono intervenuti Rossella Agostino, direttrice del museo del territorio; Giovanni Calabrese, sindaco di Locri e Gianfranco Adornato, coordinatore del progetto di ricerca.

L’esposizione presenta i risultati dell’attività di ricognizione archeologica del Locri Survey 2017 nel territorio della colonia magno-greca di Locri Epizefiri. L’idea progettuale è finalizzata ad una sempre maggiore valorizzazione e conoscenza del patrimonio archeologico locrese che trova nelle sale museali di recente allestimento una sede adeguata alla tematica espositiva. La mostra Locri e il suo territorio: dalla cartografia storica alla ricognizione archeologica rimarrà aperta al pubblico fino al 17 settembre 2018.

 

red.

——————————————————————————————————————–

Mostra

Locri e il suo territorio: dalla cartografia storica alla ricognizione archeologica

Museo del territorio – Palazzo Teotino Nieddu del Rio

Locri (Reggio Calabria)

8 agosto – 17 settembre 2018

Inaugurazione: 8 agosto 2018 – Ore 18.30

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)