Azzurri gli oceani di Franco Simone

Il nuovo album in uscita il 5 febbraio sigla la collaborazione con il maestro Andrea Morricone.
Il videoclip, girato nel Salento, tra Otranto e Lecce omaggio del cantautore alla sua terra d’origine

“Azzurri gli oceani” del cantautore salentino Franco Simone al primo ascolto fa venire voglia di ballare. Di uscire fuori, incontro al mare, il magico Adriatico che bagna Otranto e perdersi tra le strade del Salento, tra i vicoli di Lecce, dove è stato girato il videoclip con l’attenta regia di Daniele Fusco. Sono note che si intrecciano al respiro della libertà, che sanno di sale, di desideri sognati, appagati e di amore.

In primis per la musica per Franco Simone, protagonista della canzone italiana, molto noto e acclamato in America Latina, che torna con un raffinato lavoro discografico anticipato dal singolo prodotto da Skizzo Edizioni Musicali su Etichetta Clodio Music. “Azzurri gli oceani” è pubblicato in lingua italiana, spagnola e francese, proprio a sottolineare la forza espansiva del dialogo fra le arti che Franco Simone porta ovunque con classe e determinazione da tempo.
La canzone sigla un’inedita e straordinaria collaborazione fra lo stesso cantautore e il maestro Andrea Morricone, figlio del mitico Ennio, ma lui stesso già consegnato all’albo d’oro della musica mondiale, per aver firmato, tra l’altro, il celeberrimo tema d’amore del film premio Oscar “Nuovo Cinema Paradiso”.
La collaborazione con Andrea Morricone ha preso il via circa un anno fa. I due artisti hanno lavorato a distanza, senza che ciò abbia potuto fermare la comunicazione tra di loro.
“Considero la musica sudamericana – dichiara il maestro Morricone – una parte importante nello scenario della musica mondiale e ho scritto questo brano in questo stile. Finalizzare tale lavoro con Franco è stato naturale, data la sua popolarità in Sud America e non solo. In definitiva, “Azzurri gli oceani” si presenta come un brano senza tempo in cui convivono ritmo, empatia, modernità, gusto del classico. La splendida vocalità di Franco si unisce alle sue bellissime liriche che interpretano con avvincente creatività il senso delle mie note.”
Si tratta dell’ennesimo evidente segno dell’incredibile percorso artistico del cantautore che da quasi cinquant’anni vive per l’arte.
Ha venduto dischi, a decine di milioni nel mondo, ha collezionato riconoscimenti internazionali fra i più prestigiosi (dischi d’oro e di platino, due gondole d’oro a Venezia, due Telegatti, un Leone d’oro alla carriera a Venezia, un premio per la Cultura etnica-musicale a Bruxelles, un premio per il miglior album dell’anno ad Atene, il premio come miglior paroliere italiano dell’anno, un Globo d’oro della Stampa Estera per la migliore canzone da film, una laurea ad honorem in “Tecnica della Comunicazione”), ma Franco Simone resta comunque, quell’artigiano della musica, che è riuscito a toccare il cuore di tanto pubblico, in tutto il mondo: il poeta con la chitarra.
La collaborazione col maestro Morricone, voluta fortemente da entrambi con entusiasmo, apre un nuovo capitolo che riserva altre sorprese. Nell’album in uscita il 5 febbraio 2021 c’è un secondo brano firmato Morricone/Simone e già si parla di altre future collaborazioni.
Le tre versioni usciranno in contemporanea, curate direttamente dallo stesso Franco Simone che, come è solito fare, scrive e traduce i suoi testi nelle varie lingue.
L’arrangiamento, brillante e maestoso, è del maestro Alex Zuccaro.

A pag. 44 della rivista scaricabile gratuitamente dal nostro sito
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)