Talos festival a Ruvo di Puglia. Danza e musica si incontrano

Quando la musica e la danza si incontrano. Al via dal 25 al 30 giugno al Teatro Comunale di Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, il lungo viaggio del Talos Festival prende il via con un percorso di formazione a cura della Compagnia Menhir diretta da Giulio De Leo. Dopo l’esperimento della scorsa edizione del festival  diretto dal trombettista e compositore Pino Minafra (nella foto), si rafforza da quest’anno l’incontro tra musica e danza contemporanea. Sanna Myllylahti, maestra e coreografa proveniente dalla University of Arts di Helsinki in Finlandia, condurrà un atelier di creazione coreografica per professionisti che proseguirà nei giorni del festival e si concluderà con una performance, musicata da alcuni dei protagonisti della sezione internazionale.
Da sabato 1 a domenica 9 settembre torna, infatti, il Festival di Ruvo di Puglia che proporrà anche quest’anno un articolato programma di concertiproduzioni originali,performancemostrepresentazioniincontri, dedicato al fenomeno culturale della 
banda, miscelandolo con il jazz, l’improvvisazione creativa e gli altri linguaggi contemporanei possibili. In questa edizione del Talos si esibiranno, tra gli altri, il percussionista indiano Trilok Gurtu, che ha sviluppato uno stile e un suono inconfondibili che da metà anni 90 lo rendono uno dei percussionisti più famosi al mondo, il francese Michel Godard, tubista e il maggiore tra i “serpentonisti” contemporanei (che terrà anche una Masterclass con Nicola Pisani), il Coro delle Voci Bulgare Angelite, tra i più rinomati ensemble di “world music” che si è esibito praticamente ovunque, dalla Piazza Rossa di Mosca, alla cerimonia per la consegna del Premio Nobel per la Pace a Stoccolma, al Vaticano di fronte al Papa; il suonatore austriaco di vibrafono e marimba Roland Neffe, il pianista greco Sakis Papadimitriou, il sassofonista e cantautore Enzo Avitabile con i Bottari di Portico, i Fratelli Mancuso, due cantanti, compositori e polinstrumentisti siciliani che hanno collaborato, tra gli altri, con Stefano Bollani, Enrico Rava, Gabriele Mirabassi, Riccardo Tesi, Gianmaria Testa; l’esperienza dell’Orchestra Musicaingioco, progetto didattico sperimentale ispirato a “El Sistema de Abreu”, Luigi Morleo e l’Orchestra Sinfonica I.C.O. dell’Area Metropolitana di Bari diretta da Giovanni Rinaldi con Ivan Mancinelli ed Admir Shkurtaj, la Big Band del Conservatorio Piccinni di Bari diretta da Vito Andrea Morra e i musicisti pugliesi Giorgio DistanteGiuliano Di CesareLuca LorussoVincenzo MazzoneVince Abbracciante con Nando Di ModugnoGiorgio Vendola Alkemia Quartet, l’ensemble salentino BandAdriatica diretto dall’organettista e cantante Claudio Prima. Sabato 8 settembre si rinnova l’appuntamento con La notte della Banda con Pino Minafra & La Banda con Fratelli MancusoNicola PisaniCesare Dell’AnnaGino SemeraroLivio MinafraDonato SemeraroMichel GodardMichele Di Puppo.

Il Talos Festival, organizzato dal Comune di Ruvo di Puglia, capofila di una ATS con Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari, Associazione Culturale Menhir, Associazione Culturale Terragialla, Società Cooperativa Doc Servizi e in collaborazione con una ricca rete di partner pubblici e privati, è sostenuto dal Piano Triennale della Cultura e dello Spettacolo dal vivo della Regione Puglia.


(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)