Il tango di Herrera sbarca in Puglia

Un ponte fra la Puglia e l’Argentina.

A gennaio, la tournèe della compagnia di tango di Roberto Herrera

 

A gennaio, un ponte costruito a passi di tango unirà la Puglia al Sud America. Sono in programma, infatti, quattro tappe della tournée della compagnia argentina “Roberto Herrera” che proporrà lo spettacolo intitolato “Tango de Buenos Aires” lunedì 17 gennaio al Teatro Civico “G. Verdi” di San Severo (Fg), martedì 18 al Teatro Nuovo di Martina Franca (Ta),  giovedì 20 al Teatro Italia di Gallipoli (Le) e venerdì 21 al Teatro Impero di Trani (Bt), con sipario sempre alle ore 21.

Anima della compagnia, fondata nel 1995, è una delle punte di diamante del tango argentino: il direttore e coreografo Roberto Herrera, già primo ballerino del Ballet Nacional Argentino, diretto da Santiago Ayala “El Chúcaro” e Norma Viola, e nel cast dello spettacolo “Tango Argentino”, il più famoso show ad aver circuitato a Buenos Aires e in tutto il mondo, fino ad approdare nel 2000 a Broadway. Nel 1997 il regista Alan Parker sceglie Herrera per inaugurare, con una sua coreografia originale, la prima del film “Evita”. Nel 2006, Herrera porta in Italia lo spettacolo “Buenos Aires Tango” replicato all’Auditorium di Roma per ben due settimane consecutive con grande successo di pubblico.

La compagnia, formata da sei coppie di interpreti scelti fra i migliori talenti di Buenos Aires, si esibisce accompagnata dal Decarìsimo Quinteto diretto da Ariel Rodriguez, il cui nome deriva da un tango composto da Astor Piazzolla nel 1961 e dedicato al maestro Julio de Caro.

Lo spettacolo è prodotto da Luigi Pignotti e distribuito dalla ADR di Diego De Razza.

Le prevendite dei biglietti per le quattro date sono già attive solo presso i botteghini dei rispettivi teatri. Chi acquisterà il tagliando in prevendita, risparmierà rispetto a chi lo acquisterà la sera stessa dello spettacolo. Sono, inoltre, previste promozioni ed offerte riservate a scuole, associazioni e gruppi. Per info su queste ultime e su altri dettagli: tel. 339.4006022.

(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)