L’iniziativa dell’associazione InArte

Sono già tredici i comuni italiani che hanno aderito all’iniziativa promossa dall’associazione In Arte

IL MESE DEGLI SPAVENTAPASSERI

a cura di Giuseppe Salerno

 

 

 

“Quando l’uomo mai distoglieva i piedi da terra e gli occhi dal cielo, quando lo sguardo andava oltre l’orizzonte dove tutto si ricongiunge, quando lo scorrere lento delle ore, dei giorni, delle stagioni segnava il tempo, quando i mondi dell’anima erano in sintonia con i ritmi dell’universo, quando la coscienza dell’appartenenza e della dipendenza governava il quotidiano, loro erano lì, piccola cosa, a difendere il lavoro d’ogni giorno per la sopravvivenza.

Non certo per scongiurare i nubifragi, i terremoti e le catastrofi, ma per tenere lontani gli uccelli.

Quegli stessi uccelli che nell’ambiente naturale, non condizionato dalla presenza umana, propagano il seme dando vita a vegetazioni “spontanee” i cui frutti, a disposizione di tutti, sono la ricchezza della terra.

Ma l’uomo poi, sempre più chino a curare il “proprio” orticello, ha smesso, scacciati gli uccelli, di osservare le stelle, ha innalzato steccati ed ha preso, dimentico dall’antica coscienza e carico della presunzione di chi vuol sentirsi vicino al creatore, a edificare il suo mondo artificiale.

I crocevia dello scambio e dell’incontro sono divenuti rapidamente, nei secoli,  tessuti urbani, megalopoli che, sottraendo la terra ai nostri piedi hanno lasciato che gli orizzonti scomparissero dietro le costruzioni.

Lontane dagli ambienti naturali, le città hanno generato luoghi asettici e scandito ritmi incalzanti che, ignorando l’alternarsi del giorno e della notte, del caldo e del freddo, hanno compromesso il rapporto indissolubile tra l’uomo e il suo habitat determinando nel profondo di ogni anima un malessere esistenziale.

La cultura fondata sulla massima specializzazione, insieme alla tendenza esasperata a  frammentare, costringono  tutto in recinti sempre più piccoli e tra loro privi di comunicazione.

La città e la campagna, l’asfalto e la terra.

Da tempo gli uomini, prigionieri delle proprie case, non coltivano più la terra mentre l’industria, delegata dalla collettività a governare le grandi serre, non si preoccupa più degli  uccelli che, non più intimoriti dagli spaventapasseri, sono braccati  dai cacciatori.

E gli uccelli con i loro semi si inurbano.

E mentre tra l’asfalto nascono ciuffi verdi di speranza, gli spaventapasseri tornano a reclamare la propria terra.”


L’evento

Dalle Marche: “Gli spaventapasseri invadano le piazze d’Italia!” L’appello, lanciato dall’associazione InArte Fabriano è raccolto da tredici Comuni italiani, trova ogni giorno ascolto in nuove località.

Da Bologna a Corigliano Calabro, passando per Roma, saranno in tanti a festeggiare con gli spaventapasseri in difesa dell’ambiente naturale.
Una grande iniziativa che all’insegna della passione e del volontariato sta contagiando quanti, amanti della natura e desiderosi di un cambio di rotta che privilegi la qualità della vita, si impegnano a dimostrare come molto si possa fare soltanto con amore fantasia e tanto impegno.

Ideato da Giuseppe Salerno, il progetto nasce nel 2006 nei giardini dell’Auditorium della capitale dove diciassette artisti invitati realizzarono i loro “spaventapasseri” . Una seconda esposizione con 50 opere si è svolta nel luglio del 2011 a Fabriano presso i Giardini del Pojo e poi in autunno nuovamente a Roma nei vicoli di Trastevere.

Sul successo di queste prime iniziative si fonda l’idea di dedicare ogni anno il mese di giugno agli Spaventapasseri. Diverse sono le località italiane che si sono impegnate a festeggiare questa antica presenza condividendo intorno ad essa il comune sentire in difesa del territorio e in favore di un equilibrato rapporto tra ambiente naturale ed ambiente urbano.

Nella massima autonomia ciascuna organizzazione coinvolgerà intorno agli spaventapasseri artisti associazioni ambientaliste, scuole, bande musicali, artisti di strada e chiunque altro vorrà offrire il proprio contributo al successo dell’iniziativa.

Un successo che ha indotto quest’anno l’associazione InArte a dare un seguito con “Il Mese degli Spaventapasseri”, evento che in giugno coinvolgerà tutta la penisola.

Nelle Marche sono già sette le città che hanno aderito: Arcevia, Cerreto D’Esi, Fabriano, Macerata, Matelica, San Ginesio e Sassoferrato.

Associazioni ambientaliste, animaliste e dello sport nella natura insieme a musicisti, artigiani ed artisti d’ogni genere contribuiranno con le loro iniziative ad arricchire il programma di ogni città.

 

 

 

 

 


Chiunque volesse partecipare attivamente può contattare le associazioni che in ciascuna località gestiscono l’evento.

Località:                      Calcata (VT) Centro Storico
date:                            1-10 giugno
organizzazione:            Il Granarone
contatti:                        info@ilgranarone.com  0761587855 (Marijcke)
marinapetroni52@gmail.com

Località:                       Campello sul Clitunno (PG)
date:                            2/30 giugno
organizzazione:            Associazione Contemporanea
contatti:                                    info@associazionecontemporanea.org           
3926474322 (Loredana Bucchi)
3355306559 (Elena Di Cicco Pucci)

Località:                       San Ginesio (MC)
date:                            8-10 giugno
organizzazione:            IPIA “Renzo Frau”
contatti:                        luferru@libero.it   3381193514  (Luigi Ferretti)

Località:                       Roma
date:                            8-15 giugno
organizzazione:            Atelier degli Artisti – Circonvallazione Gianicolense 22a
contatti:                        atelierdegliartisti@gmail.com 3921559106 (Ada)

Località:                       Arcevia (AN) – Centro Storico
date:                            9-30 giugno
organizzazione:             ARtCEVIA International Art Festival
contatti:                        artceviartfestival@gmail.com
3451191199

Località:                       Cerreto D’Esi (AN) – Miss Balù
date:                            15-24 giugno
organizzazione:            INARTE
contatti:                        3478676669 (Massimo Melchiorri)

Località:                       Bologna – Giardini del Guasto
date:                            15-22 giugno
organizzazione:            A.D.D.A. (Associazione Donne D’Arte), Associazione Giardini del Guasto
contatti:                        benedetta.iandolo@libero.it  3299830305 – 051543677 (Benedetta Jandolo)

Località:                       Matelica – Corte di Palazzo Ottoni
date:                            16-17 giugno
organizzazione:            Pro Loco Matelica
contatti:                        simado2004@libero.it 338/4949270 (Donatella Maffei)

Località:                       Macerata – Parco Fonte Scodella – Ecobar L’Alligatore
date:                            20/30 giugno
organizzazione:            GRUCA ONLUS
contatti:                        info@gruca.it   
335830881 (Alessandro Battoni)  (Fabrizio Maffei)

Località:                       Corigliano Calabro (CS) – lungo la spiaggia
date:                            23 giugno
organizzazione:             PUL Rende (Proposta Universitaria Libera), UCAI Corigliano (Unione Cattolica Artisti Italiani)
contatti:                        luigiagranata@gmail.com  340.1030071 (Luigia Granata)
mcredidio57@libero.it  (Maria Credidio)

Località:                       Fabriano (AN) – Giardini del Pojo    
date:                            29 giugno – 22 luglio
organizzazione:            INARTE
contatti:                        info@inartefabriano.it
3483890843 (Anna Massinissa)

Località:                       Sassoferrato (AN)
date:                            30 giugno – 1 luglio
organizzazione:
contatti:

Località:                       Badia Calavena – Frazione SS. Trinità (VR)
Date:                            4-8 luglio
Organizzazione:            Confluenze
Contatti:                       associazioneconfluenze@gmail.com
0459235196 – 3477744700 (Nicolò Pozzerle)

Località:                       Gubbio (PG) – Scalinata di Via Lucarelli – Palazzo Pretorio
date:                            6-8 luglio
organizzazione:            NAUTARTIS
contatti:                        matilde.orsini@yahoo.it           
3391351064 – 075922044

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)