Bibliando.it, le biblioteche salentine in un portale

Una novità importante nel mondo dei libri

E’ NATO “BIBLIANDO.IT”, IL PORTALE DELLE BIBLIOTECHE SALENTINE

Comunali, ecclesiastiche e private, partendo dalla storica Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce

di Gabriele De Blasi

Anche nel territorio salentino arrivano importanti novità per quanto riguarda il mondo dei libri e della cultura in generale. E’ nato, infatti, un nuovo portale che mette insieme gran parte delle biblioteche della nostra provincia: da quelle comunali a quelle ecclesiastiche a quelle private, partendo, naturalmente, dalla storica Biblioteca Provinciale “Nicola Bernardini” di Lecce. Il portale, già in rete, si chiama “Bibliando” (www.bibliando.it) e costituisce un vero e proprio punto di svolta per il settore delle biblioteche, a tutto vantaggio, ovviamente, degli utenti. E’ un sito attento alle esigenze di un pubblico moderno e si avvale degli strumenti informatici messi a disposizione delle biblioteche salentine. “Bibliando”, naturalmente, è ispirato alla logica del “web 2.0”; ma non potevano mancare l’applicazione per “Smartphone” e “Android” (“Bibliando App”) e quella per il prestito degli “e-book” (“Digital Lending”).

Questi strumenti potranno consentire alle biblioteche salentine di affrontare le nuove esigenze connesse all’innovazione tecnologica, arricchendo il sistema di erogazione dei servizi agli utenti, valorizzando, in ultima analisi, il patrimonio e il ruolo delle biblioteche stesse, tutte aderenti al Sistema Bibliotecario della Provincia di Lecce. Tutto ciò consentirà di avere una diversa modalità di comunicazione con gli utenti, più “divulgativa”, grazie all’uso di linguaggi idonei ad una comprensione allargata, in grado, peraltro, di offrire nuovi strumenti di interazione con il pubblico, consentendo anche una maggiore evidenza ai territori, alle loro iniziative e alle loro peculiarità. D’altronde, il Polo Bibliotecario di Lecce è fra quelli maggiormente funzionanti nel Meridione, uno dei più moderni. Il nuovo portale “Bibliando” diventa, dunque, un ulteriore strumento per “mettere in rete” le biblioteche salentine e i loro utenti.

Il Sistema Bibliotecario della Provincia di Lecce è nato con l’obiettivo di superare la frammentazione delle strutture bibliotecarie esistenti nel territorio e di fornire agli utenti un servizio più vicino alle loro esigenze di informazione e di comunicazione, realizzando una rete basata sulla condivisione delle risorse. Attualmente sono previsti due distinti livelli di cooperazione: l’adesione-base al Sistema Bibliotecario Provinciale, che prevede una cooperazione sul piano culturale, tesa a migliorare i servizi offerti dalle singole biblioteche ai propri utenti (non comporta impegni di spesa da parte delle biblioteche partecipanti, né la condivisione della base-dati); l’adesione al Sistema Bibliotecario e, contemporaneamente, al Polo “S.B.N.” (Sistema Bibliotecario Nazionale) di Lecce, che prevede la partecipazione al progetto “S.B.N.” (con la partecipazione al progetto “S.B.N.” e, quindi, la condivisione dei dati catalografici attraverso la costituzione di una comune base-fati, gestibile e implementabile nel rispetto degli standard previsti nell’ambito del progetto).

Le attività di coordinamento dei servizi bibliotecari delle istituzioni aderenti alla rete sono svolte dalla Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce, che promuove le attività culturali correlate alle funzioni proprie delle biblioteche (diffusione della lettura e del libro); coordina iniziative e interventi promossi in forma associata da soggetti operanti nel territorio che si impegnino nell’opera di tutela, recupero, promozione e valorizzazione del patrimonio storico, documentario, archivistico, artistico e museale di pertinenza degli enti locali convenzionati; sviluppa e aggiorna costantemente il portale “Bibliando”; realizza e aggiorna il Catalogo Collettivo Informatizzato (“Opac”), per consentire a tutti una puntuale informazione sul patrimonio librario e documentario posseduto dalle biblioteche; definisce le norme comuni per l’organizzazione dei servizi al pubblico e delle tariffe, per le procedure di elaborazione automatica dei dati, per la misurazione dei servizi e degli indicatori di sviluppo; coordina gli acquisti del materiale librario e documentario, con la definizione di un programma comune di incremento delle istituzioni coinvolte, individuando gli indirizzi di sviluppo delle singole biblioteche, anche attraverso forme di acquisto centralizzate e procedure di affidamento a librerie, distributori, case editrici, onde poter raggiungere un maggior potere contrattuale e condizioni di acquisto favorevoli per tutte le biblioteche; coordina il prestito interbibliotecario per consentire a tutti l’accesso e la fruizione del patrimonio librario; aggiorna il personale delle biblioteche e dei servizi centralizzati; infine, rileva periodicamente i dati statistici per la conoscenza e la valutazione dello stato delle strutture, dei servizi e dell’utenza.

Please follow and like us:
Tweet 20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)