SENSO PLURIMO 4

Continua la rassegna di arti visive nel box di Koreja. Nuovo appuntamento site specific dall’11 gennaio al 4 febbraio 2013

Novellae Realitiesdi Aldo Pezzarossa e Cosimo Pesare

il popolo dei cieli fra istinto e scelta

 

 

 

Secondo appuntamento della stagione con SENSO PLURIMO 4, la rassegna di arti visive, curata da Marinilde Giannandrea, giornalista, critica. La rassegna è un cantiere attivo di arti visive ed espressività contemporanea che si rinnova nello spazio espositivo progettato da Rune Ricciardelli.

 

Nel foyer dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, vernissage venerdì 11 gennaio ore 18.30per Novellae Realities (ingresso libero) il lavoro site specific realizzato dai Duenuovi(Two&New), un felice connubio nato nel 2005 dall’incontro di Aldo Pezzarossa (ex professore di lingue, critico e curatore)  e Cosimo Pesare (graphic designer) .

Esiste una forte probabilità che gli uccelli vogliano diventare umani questo il punto di partenza nella costruzione di un mondo parallelo, quello dei “volatili pennuti” (come loro stessi amano definirli) che hanno preso piena consapevolezza della decadenza della razza umana e stanno creando, a nostra insaputa, un universo aereo alternativo.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, sarà possibile assistere alla performance A passo d’istinto con gli allievi del laboratorio teatrale di Koreja PRATICA IN CERCA DI TEORIA a cura di Carlo Durante.

[…] Nelle Novellae in esposizione, sostiene Marinilde Giannandrea, gli uccelli hanno preso una decisione definitiva, vogliono sostituirsi a noi e, visto che il nostro sistema di segni umani sembra essersi svuotato da qualsiasi contenuto, sono convinti di poterlo sostituire definitivamente. Questa utopia/certezza si struttura intorno ad un complesso racconto, zeppo di riferimenti artistici e letterari  che costruisce il paradosso di una realtà altra. E come nel paradosso di Achille e la Tartaruga si finisce con il dubitare di ciò che è vero e di ciò che non lo è, dunque è dentro il linguaggio e nel sistema semantico che si colloca l’operazione del duo di Manduria, in una dimensione in cui i segni alludono in maniera indiziaria ad altri significati.

I segni sono quelli creati dai volatili e si riferiscono, con una buona dose di erudita ironia, alla cultura e alla vita degli umani.  In questo senso mai come in questo caso “plurimo” si costruisce una comunicazione paradossale con un continuo ribaltamento di prospettive e punti di vista.  Gli uccelli hanno una lingua, un giornale “Speranzino e Persuadone” (la Gazzetta di Nuvollallocchia), pubblicano libri con una loro casa editrice la “Nefolotè University Press” (omaggio ad Aristofane), scrivono guide su città ospitali, disquisiscono di gastronomia, organizzano campagne pubblicitarie sui loro prodotti, si muovono in geografie aeree nella piena conoscenza di rotte e correnti.

La produzione artistica è articolata e babelica e va oltre le singole classificazioni:  è fatta di poesia visiva, di ready made, di giochi linguistici, e di libere associazioni, di  grafica e  di terracotta in omaggio alla vicina Grottaglie. Costruisce un mondo aperto alla comunicazione, luminoso nelle visioni che ci restituisce il sogno leonardesco del volo ma il problema che in questa nuova fase si pone per il popolo dei cieli è quello di essere in bilico tra istinto e scelta, in una riflessione  che è una riflessione sulla identità e sulla diversità in cui prevale ancora una volta, come è nelle due corde dei Duenuovi, il paradosso e il nonsense […]

La mostra sarà visitabile fino al 4 febbraio 2013.

(fonte: comunicato stampa)


11 gennaio 2013 – 4 febbraio 2013

Lecce – Cantieri Teatrali Koreja

Ingresso libero

Cantieri Teatrali Koreja, via Guido Dorso, 70

tel. 0832-242000 / 240752

e-mail: info@teatrokoreja.itwww.teatrokoreja.it;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)