Art In progress Cantieri del contemporaneo

A Cosenza, Galleria Provinciale di Santa Chiara,  dall’11 Febbraio – 17 Marzo 2013

THE URBAN SUPERSTAR SHOW

 

Nell’ambito della rassegna Art in progress. Cantieri del contemporaneo, promossa dalla Provincia di Cosenza, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e dal Comune di Marano Principato, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza e il Parco Nazionale della Sila, si svolge  il Festival The  Urban Superstar Show. Inedite e spettacolari forme d’arte e creativi linguaggi visivi  si fondono per  dar vita ad un’ originale  rivisitazione dei luoghi e delle tradizioni calabresi attraverso uno sguardo poco convenzionale e provocatorio.

Il Festival The Urban Superstar Show tenutosi per due anni al Museo MADRE di Napoli (2009/2010) e presso la galleria Mondopop di Roma ( 2011), giunge alla sua quarta edizione e, ancora una volta, si propone di riunire alcuni degli artisti più rappresentativi di questo movimento artistico a livello internazionale e di creare un confronto produttivo con la città di Cosenza, i suoi cittadini e la sua storia, per far nascere, da questo incontro idee nuove, forze nuove e nuovi segni.
L’ intenso programma di laboratori è scandito dall’intervento di diversi artisti figli della cultura  pop e delle logiche del “fai da te”  cresciuti nei circuiti underground, gli stessi  che hanno saputo sfruttare al meglio il web e la realtà urbana per costruirsi clamorosi successi commerciali trovando percorsi alternativi al sistema del mercato dell’arte più istituzionale. Un appuntamento da non perdere dunque, in cui trova espressione una visione parallela del “fare arte” con la realizzazione d’immagini attraverso illustrazioni, cartoon, t-shirts, art toys, oggetti di ogni uso, capi e accessori di moda.

The Urban Superstar Show non intende stravolgere il tessuto urbano, ma “coinvolgerlo” fino a  rappresentare un recupero del concetto di “arte pubblica”. La strada non viene rivoluzionata dalla presenza di queste opere, ma interpretata  nel massimo rispetto delle diversità umane e ambientali,  attraverso lo straordinario intervento degli artisti  che sono gli esponenti di spicco del Pop Surrealismo e della Lowbrow Art .

 

La mostra:

 

Unamostra collettiva che raccoglie la migliore Urban Art e Underground Art da tutto il mondo, con più di settanta opere, rappresenta un’opportunità di condividere l’esperienza artistica dell’intera corrente a livello internazionale. Uno sguardo  sulle ultime e più affascinanti tendenze dell’arte contemporanea.

La logica con la quale sono stati selezionati gli artisti fa riferimento ai differenti stili di queste nuove tendenze nate dall’Underground Art e – oltreoceano – da quella LowBrow Art, letteralmente “arte di basso profilo”, nata in California ispirandosi allo stile grottesco dei fumetti underground di Robert Crumb, Rick Griffin e soci e dalle sperimentazioni di Robert Williams e Gary Panter e poi definita dai critici statunitensi “Pop Surrealism” proprio per i due elementi della storia dell’arte che li accomuna. La seconda corrente in mostra  è quella che viene definita comunemente Urban Art che  abbraccia diversi stili ed espressioni, di artisti tendenzialmente legati ad un passato di writing, dall’uso di spazi urbani per mostrare i propri lavori, dall’appropriazione di un linguaggio di ispirazione urbana o, a volte, dall’utilizzo pratico di oggetti prelevati dalla città e dai suoi rifiuti.

 

Le opere in mostra:

Nicola Alessandrini (Italia), Alic’è (Alice Pasquini) (Italia),  Glenn Barr (USA),  Gary Baseman (USA),  Marco About Bevivino (Italia,)  Jon Burgerman (Inghilterra),  Victor Castillo (Cile),  100Taur (Francia), Paul Chatem (USA),   Allegra Corbo (Italia), Diavù (Italia),  Jeremy Fish (USA), Jeremyville (Australia),   Boris Hoppek (Germania/Spagna),   Angelique Houtkamp (Olanda),  Roman Klonek (Germania),  Joe Ledbetter (USA),    Naoshi (Giappone),   Gio Pistone (Italia),   Odo (Francia),   Shag (USA),  Gary Taxali (India/Canada). 

 


Il Programma:

 

11-12-13-14-15 febbraio 2013

Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara

Salita Liceo – Cosenza

Festival Urban Superstar IV edizione

 

Cantieri  didattici con:

Nicola Alessandrini Laboratorio pittorico

David  Vecchiato aka Diavu’  Laboratorio di street art/ poster art / live-painting

Gio Piostone Laboratorio di characters (creazione di personaggi di fantasia)

Allegra Corbo Laboratorio di live painting

LucamaleonteLaboratorio di stencil

Visite studio 10.00 – 13.00

 

14 febbraio 2013 ore 18.30

Galleria Nazionale di Cosenza, Palazzo Arnone

Live Painting show di Diavù, Nicola Alessandrini, Allegra Corbo e Gio Pistone

 

Minia – Percorso Performativo

dialogo con Urban Superstar

 

16 febbraio 2013

Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara

Salita Liceo – Cosenza

ore 17.30

Conferenza stampa di presentazione

Urban Superstar

a cura di David Vecchiato

ore 18.00

Inaugurazione Mostra

opere di  Nicola Alessandrini

Alic’è (Alice Pasquini) , Glenn Barr, Gary Baseman , Marco About Bevivino , Jon Burgerman, Victor Castillo , 100Taur , Paul Chatem, Allegra Corbo, Diavù , Jeremy Fish, Jeremyville, Boris Hoppek , Angelique Houtkamp , Roman Klonek , Joe Ledbetter, Naoshi , Gio Pistone , Odo , Shag , Gary Taxali

 

 ore 19.00

Urban Art Experience

Sonorizzazione live MADASKY

 

Orari di apertura al pubblico

da martedì a domenica  dalle ore 10.00 alle ore 13.00; dalle ore 15.00 alle ore 19.00

 

2 marzo 2013 ore 18.00

Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara

Salita Liceo – Cosenza

Minia – Percorso Performativo

dialogo con le opere di Urban Superstar

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)