Locomotive 2013

Paolo Fresu e Rita Marcotulli al Locomotive 2013

Parte anche il contest sui social #chesensoha

 

Prende forma il programma del Locomotive Jazz Festival 2013, diretto dal sassofonista Raffaele Casarano e dedicato quest’anno al tema “Ma poi…il jazz che Senso ha?”: fra gli ospiti che saliranno sul palco di Sogliano Cavour dall’1 al 4 agosto, ci saranno il trombettista sardo Paolo Fresu e Rita Marcotulli.

Legato da profonda amicizia con Casarano, del quale sta producendo con la sua etichetta discografica Tuk Music l’album in uscita in autunno, intitolato “Noè”, Fresu, oggi uno dei più apprezzati jazzisti europei – il suono della sua tromba è spesso paragonato a quello di Miles Davis –, sarà il testimonial di questa ottava edizione del Festival e torna nel Salento dopo aver condiviso con il Locomotive anche il progetto di omaggio a Lucio Dalla e Fabrizio De Andrè, portato in scena lo scorso dicembre al Livello 11/8.   

Sarà, invece, ospite per la prima volta del LJF la Marcotulli, compositrice e pianista di musica jazz che vanta collaborazioni con i più grandi da Chat Baker a Pat Metheny. Recentemente ha scritto la colonna sonora del film di Rocco Papaleo, “Basilicata coast to coast”, lavoro per il quale ha vinto numerosi premi, fra i quali il David di Donatello come miglior musicista nel 2011, prima donna in assoluto ad aggiudicarselo.

Nel frattempo, è partito sui social il contest legato al LJF 2013. Si può inviare una foto, un pensiero, un breve video a locomotive@locomotivejazzfestival.it sul senso del Jazz per chi scrive o pubblicarlo su Facebook, Instagram o Twitter con l’hashtag #chesensoha. Sarà un modo coinvolgente e non privo di sorprese per entrare nello spirito di questa edizione del Locomotive da protagonisti.

(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)