A Castellaneta

Alla Capannina venerdì 2 agosto 2013

Castellaneta Marina – Art & Jazz 2013

 

 Arte e jazz sotto le stelle – e con vista sul mare- alla Capannina venerdì 2 agosto. Un concerto jazz con Fawn Tolson, cantante americana icona della musica nera, nella cornice di una mostra collettiva con le opere uniche di grandi artisti di rilievo internazionale del calibro di Bruno Donzelli nell’ambito del “Castellaneta Marina – Art & Jazz 2013”.

 Fawn Tolson afroamericana di Washington vissuta a Los Angeles, sin da giovanissima età studia privatamente recitazione, canto e danza moderna. A 15 anni viene coinvolta nel King’s Dominion, una produzione King’s Productions, una grande compagnia di spettacoli (attualmente parte della produzione del Oprah Winfrey Show) stile Broadway. Fawn Tolson vanta presenze sia sul set cinematografico, come la partecipazione alfilm Internal Affairs (Affari sporchi) con Richard Gere e Andy Garcia, che sul palcoscenico, a fianco di Samuel Jackson e Denzel Washington nella fortunata piece teatrale Somebody Called di Lee.

Si esibisce, invitata, agli eventi delle maggiori campagne elettorali ed alle feste organizzate da vari personaggi politici Americani quali il Sen. John Warner, Pres. Bill Clinton e molti altri. Si esibisce anche al Kennedy Center Concert Hall come solista (The Gospel Exravaganza) e successivamente in Capitol Hill, ancora come solista, al Mr. Henry’s, un Club molto esclusivo dove erano di casa artisti del calibro di Roberta Flack. É scelta come cantante/ballerina per una grossa produzione ai Busch Gardens che la porto’ successivamente a partecipare al tour Europeo del U.S.O., una organizzazione creata da Bob Hope, esibendosi per le Forze Armate Americane in Europa. Partecipa alle produzioni televisive “West Wing” (Warner Bros, con Martin Sheen), Gray’s Anatomy e molti altri. Fawn Tolson nel 2011 in Italia, si unisce allo “Ionian Jazz Trio”, composto dai maestri Eddy Olivieri, pianoforte, Enzo Lanzo, batteria, e Antonio Cascarano, basso elettrico, musicisti di acclarata fama e con prestigiose collaborazioni nazionali ed internazionali e con all’attivo molti concerti nel mondo. Insieme danno vita al “Fawn Tolson – Jazz, Rithm & Blues”, ottenendo subito uno straordinario riscontro di pubblico e critica, che li porta ad essere invitati in tutt’Italia e oltre con un repertorio che parte dalla tradizione jazz ma lasciandosi piacevolmente contaminare dal rithm & blues, dal soul e dal gospel, con brani di Ray Charles, S. Wonder, B. White, A. Franklin, Roberta Flack e Marvin Gaye.

Ma non è finita. Nel titolo “Art & Jazz” si può leggere la novità rispetto ad altri eventi jazz! Gli ospiti della serata potranno ascoltare buona musica e nel frattempo ammirare le opere di grandi maestri. Una collettiva d’arte, che rappresenta la sintesi di una serie di personali a cui nel recente passato ha dato vita Ottorino Picardi, con Bruno Donzelli, il Maestro della Pop Art italiana più famoso in U.S.A. che riconnette il suo lavoro ai più grandi maestri della storia dell’arte contemporanea attraverso un gioco di rimandi che ha allo stesso tempo il sapore di una celebrazione e di una dissacrante anarchia visiva; con il Maestro Camillo Fait, definito dagli esperti “l’artista dell’angoscia che sa mutare in creatività e speranza”, celebre pittore che idealizza la figura femminile oltre la realtà, e dei cavalli alla ricerca della libertà, conosciuto nel mondo e con all’attivo personali in Finlandia, Svizzera, Olanda, Portogallo, Francia, Germania e Russia; il Maestro Francesco Toraldo, colorista puro, conosciuto internazionalmente come “il pittore dei jazzisti”, ma anche per essere il “ritrattista” di alcuni protagonisti dello sport a cui, sulla tela e con la spatola, riesce a trasmettere l’energia e il movimento, la velocità e l’armonia dei corpi in azione; il Maestro Ulisse, artista ispirato dai maestri dell’arte naif, famoso e molto amato da appassionati e non, in Europa e in Usa, per i suoi curiosi personaggi senza volto, quasi sempre in abiti di pretini e suorine, inseriti in scenari del passato delle città italiane, prevalentemente in borghi medievali, in atteggiamenti onirici che divertono l’osservatore; e infine i tre artisti emergenti ma già conosciuti e riconosciuti, anche attraverso importanti premiazioni ed esposizioni di carattere internazionale, Oronzo Lupo, docente di Arte, abilissimo pittore figurativo, le cui opere “aggrediscono” immediatamente, costringendo lo sguardo per i volti e gli occhi pieni di luce, l’intensa vita dei personaggi ed il pathos che li caratterizza. Sono figure vive, nate dal suo grande amore per tutto ciò che è vero, reale, come la terra da cui attinge i colori fondamentali della sua tavolozza, il rosso e l’ocra, i colori con i quali attraverso il pennello, egli “par di fotografare” la realtà; Gianluca Piaccione che da vita alle  sue superfici in rilievo, con le aperture sequenziali, ripetutamente posizionate ed elegantemente calibrate, con giochi di luci e ombre che si sposano con le superfici monocromatiche, e che offrono, all’osservatore attento, differenti visioni a seconda dello spostamento dello sguardo o alla diversa incidenza della luce; e infine la giovanissima Antonella Zito che, partendo da basi di sperimentazione e acquisizione delle più moderne possibilità e forme dell’operare artistico, con installazioni luminose, digital-art, video-arte, video-installazione e fotografia, incontra la psicanalisi e ne nasce un connubio concettuale nuovo, provocatorio e originale, affrontato con un’efficacia che lascia spesso storditi e senza fiato.

L’inizio del concerto è previsto per le ore 21, presso “Just – La Capannina” di Castellaneta Marina (Ta), sita nel Lungomare via Eroi del Mare.

Il “Castellaneta Marina – Art & Jazz 2013”, a cura di “Just – La Capannina” è un progetto di Ottorino Picardi, Curatore Organizzativo del SAE (Salento Art Events), associazione di promozione artistico-culturale che opera nel territorio jonico-salentino con eventi di altissimo profilo in diversi ambiti, tutti con al centro l’arte contemporanea, che si è avvalso della prestigiosa consulenza musicale del Maestro Enzo Lanzo e della collaborazione dei partner tecnici per l’arte, “Colorstudio Picardi – Divisione Galleria d’Arte” e “Reload Factory”, agenzia di comunicazione e grafica.

 Per info e prenotazioni al Cocktail Bar e al Ristorante è possibile contattare direttamente la direzione di “Just – La Capannina” al numero 338/2944431.

 

(fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)