Notte della Taranta a Lecce. Marina Rei interprete della tradizione

A Lecce la nona “Notte”. In piazza Sant’Oronzo mercoledì 14 agosto 2013

Arakne Mediterranea, Ensemble Notte della Taranta ospite Marina Rei

 

 

Il ritmo vorticoso della danza che asseconda quello delle percussioni. Così la Taranta continua il suo viaggio approdando a Lecce con Marina Rei ospite della nona tappa della Notte della Taranta. “Stiamo immaginando un momento d’incontro e di contaminazione dedicato non solo ai pugliesi, ma capace di coinvolgere tutto il pubblico. Io sarò semplicemente un’interprete che proverà ad entrare ed a tuffarsi nella tradizione cantando alcune delle storie che ne fanno parte” così la cantautrice romana ha commentato  il suo intervento al festival che la vedrà salire sul palco in piazza Sant’Oronzo mercoledì 14 agosto.

Un’altra “Notte” va ad incastonarsi nell’itinerario sonoro che in apertura di serata omaggerà, a dieci anni dalla sua scomparsa, Giorgio Di Lecce, fondatore degli Arakne Mediterranea. E sarà proprio la formazione diretta da Imma Giannuzzi ad aprire la serata con uno spettacolo che sintetizza la ricerca condotta dallo stesso Di Lecce. Il gruppo sarà introdotto con la tarantella di Taranto dai bambini, figli e nipoti degli stessi artisti  una performance tesa a sottolineare il concetto che la famiglia è il fulcro intorno cui ruotano e si acquisiscono i valori della tradizione. Poi sarà un viaggio sulla storia della tarantella, da quelle più antiche alle ninna nanne e alle cantilene grike, fino ad arrivare alla “pizzica pizzica”. In scena Linda Giannuzzi, Margherita Giannuzzi, Maria Emanuela Giannuzzi, Stefano Cretì, Giulio D’Orazio, Isabella D’Orazio, Veronica Zezza, Giorgiolino Di Lecce.

La seconda parte della serata  vedrà protagonista l’Ensemble Notte della Taranta e la ricostruzione brano per brano delle sedici edizioni dagli esordi ad oggi, seguendo un’evoluzione che, partendo dalle radici sonore, è diventata una realtà internazionale.

“I pezzi che abbiamo scelto sono molto ritmici e per questo li sento molto viciniha detto Marina Rei durante le prove. “Menamenamò”, “Pizzicarella”, “Ndo ndo ndo”, solo per citarne alcuni, si vestiranno di luce nuova al ritmo dei tamburelli e delle percussioni suonate dalla musicista romana insieme all’Ensemble per l’occasione composto da Antonio Marra (batteria), Ninfa Giannuzzi (voce), Enza Pagliara (voce), Emanuele Licci (voce, chitarra classica, bouzouki), Antonio Castrignanò (voce, tamburello), Mauro Durante (tamburello e violino), Silvio Cantoro (basso), Gianluca Milanese (flauto), Roberto Gemma (fisarmonica), Alessandro Monteduro (percussioni), Andrea Favatano (chitarre), Pierangelo Chiga (tastiere).

Sipario alle 21:30. Ingresso libero.

red. Arte e Luoghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)