Le piante nella Bibbia

Lunedì 9 dicembre 2013 la presentazione nella sala convegni della casa editrice Gangemi. Il libro è frutto di un lavoro di erborizzazione realizzato da Maria Grilli Caiola, Paolo Maria Guarrera, Alessandro Travaglini.

Tre botanici riscoprono le piante della Bibbia

Sarà presentato lunedì 9 dicembre 2013, alle ore 17 nella Sala Mostre e Convegni Gangemi Editore via Giulia 142, Roma “Le piante nella Bibbia” di Maria Grilli Caiola, Paolo Maria Guarrera, Alessandro Travaglini. Alla presenza degli autori, interverranno Sandro Pignatti emerito Professore di Ecologia, Università di Roma “La Sapienza”; Mons. Andrea Lonardo Biblista e Pastoralista, Direttore Ufficio Catechistico Diocesano, Roma Maria Grilli Caiola Ordinario di Botanica, Università di Roma “Tor Vergata”
Modererà l’incontro  Mons. Romano Penna emerito Professore Nuovo Testamento, Pontificia Università Lateranense.

“Leggendo il Sacro Libro – si legge nella presentazione di Mario Caiola –  si incorre sovente in citazioni botaniche che accompagnano il flusso dei discorsi storici, delle cognizioni o delle parabole. Da queste emerge, ora di sfuggita, ora con rilevante evidenza il mondo delle piante che fu proprio dell’epoca cui le vicende bibliche si riferiscono. Tali vicende sono state oggetto, per la loro importanza religiosa e storica, di numerose ricerche. Gli aspetti della Botanica, estrapolati dal racconto biblico, vogliono formare l’oggetto del presente studio, per evidenziarlo rispetto al testo biblico, onde sottoporlo all’attenzione di studiosi o più semplicemente di amanti della lettura della Bibbia”.

 

Gli autori, tre botanici italiani Maria Grilli Caiola, Paolo Maria Guarrera, Alessandro Travaglini, hanno dato vita ad un progetto di erborizzazione tra le pagine della Bibbia nella ricerca della piante presenti nella terra di Israele ai tempi biblici e attuali e il loro significato.

Con dovizia di notizie e di documenti, Le piante nella Bibbia si compone di 208 pagine, con testo, 110 schede relative alle piante descritte, 110 figure a colori delle piante riportate nelle schede, piante intere, foglie, fiori, frutti, semi, 170 referenze bibliografiche e sitografiche, tabelle riepilogative delle piante citate con il loro nome volgare, il binomio scientifico in latino, la famiglia in latino di appartenenza, le citazioni nel libro biblico, il capitolo e il versetto o i versetti riferiti alla pianta considerata.

“La nomenclatura scientifica  – spiega lo stesso Mario Caiola – è aggiornata secondo i recenti inquadramenti tassonomici e nomenclaturali. Per l’individuazione delle piante e del loro uso sono stati consultati recenti contributi sull’argomento di autori stranieri e ricerche specifiche su riviste scientifiche nazionali e internazionali”.

red. Arte e Luoghi

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)