Apre il Vivarium nel Museo di Storia Naturale del Salento

Domenica 6 aprile inaugurazione a Calimera

Il Salento invaso dai rettili? la campagna di comunicazione del Museo di Storia Naturale del Salento

Gli avvistamenti di rettili in tutto il Salento, le cui foto hanno girato su pagine facebook o sul canale youtube erano parte della campagna di comunicazione integrata realizzata dalla nuova creative company Macete per il Museo di Storia Naturale del Salento. Svelato dunque l’intento del progetto di comunicazione  “The Invasion” per annunciare una nuova concezione di vivere il terrario con il nuovo Vivarium del Museo di Storia Naturale del Salento, con sede a Calimera, che sarà inaugurato domenica 6 aprile 2014.

Le vasche dove vivono i rettili non sono delle semplici teche aperte, ma veri e propri micro-ambienti in cui gli animali sono liberi di spostarsi, cacciare e interagire tra di loro anche alla presenza del visitatore!

L’equilibrio di prede e predatori corre su un filo molto sottile. Le libellule si sposteranno liberamente per la sale a caccia di insetti, ma saranno a loro volta cacciate da rane e serpenti, mentre altre specie conquisteranno nuovi luoghi di approvvigionamento per tornare prima o poi alla loro vasca d’origine – spiega Antonio Durante direttore del Museo.

“Il Vivarium crea per la prima volta un coinvolgimento completo, dove il visitatore non è un semplice spettatore, ma è chiamato ad interagire con le specie che ha di fronte. Un’avventura emozionante per tutti, ma anche una nuova didattica museale ideale per le scuole: i ragazzi saranno coinvolti in un gioco di attività dinamiche e divertenti imparando e interagendo con lo straordinario spettacolo della vita che si svolge davanti ai loro occhi”.

Nato nel 1982 a Calimera il Museo civico di Storia Naturale del Salento (MSNS) articola la propria esposizione nei Dipartimenti di Paleontologia e Paleoantropologia, Entomologia, Erpetologia, Ornitologia, Mineralogia, Malacologia, Mammologia, Embriologia e Teratologia. Sono in fase di progettazione le sezioni di Astronomia e Planetario, di Geologia e Petrografia, di Botanica. Oltre a una biblioteca naturalistica aperta al pubblico, all’esterno del museo è possibile visitare gli ambienti di bosco e macchia mediterranea.

Il museo collabora con Università del Salento, Università di Bari, Università di Pisa, Università di Parma, Università di Ferrara, Università di Napoli, Università di Padova, Università di Teramo. È sede dell’Associazione Salentina di Scienze naturali (ASSN) e della segreteria della Società Ornitologica Italiana (SOI). È iscritto all’Associazione Nazionale delle Ricerche. Organizza attività didattiche per le scuole di ogni grado, con visite guidate e lezioni specialistiche. È sede di tirocini e stage per studenti, laureandi e laureati dei corsi di laurea in Scienze Biologiche e Medicina Veterinaria ed è convenzionato con varie scuole e università.

Il museo, gestito dalla cooperativa Naturalia creata da alcuni ricercatori, ospita l’Osservatorio Faunistico della Provincia di Lecce (OFP) con il Centro per il recupero della fauna selvatica, il Centro accoglienza fauna esotica, il Centro recupero tartarughe marine, l’Osservatorio erpetologico salentino (OES). Tra le tante attività inoltre si ricorda l’organizzazione di spedizioni scientifiche in molti paesi del mondo tra cui Ecuador, Marocco, Zambia, Nigeria, Camerun, Costa d’Avorio, Etiopia, Eritrea e Gabon.

redazione Arte e Luoghi

 


 

Museo di Storia Naturale del Salento

S.P. Calimera-Borgagne km 1 – 73021 – Calimera (LE)

Direttore: Antonio Durante

Mail: info@msns.it

Tel: +39 324.8890790

Giorni e orari di apertura del Vivarium

Da martedì a sabato, dalle 16 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

Domenica dalle 10,30 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

Chiuso il lunedì.

Inaugurazione: domenica 6 aprile.

Info: www.museocalimera.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)