Aspettando il Concertone 2014

Utime tappe del festival itinerante che stasera è di scena a Cutrofiano. Martedì 19 agosto a Galatina e mercoledì 20 agosto a Martano. Concertone a Melpignano sabato 23 agosto

La Notte della Taranta. Il festival in un app. Tra gli ospiti Bombino, Glen Velez, Lori Cotler, Avi Avital, Antonellla Ruggiero, Roberto Vecchioni e Alessandro Mannarino

Si avvicina all’epilogo finale il festival La Notte della Taranta che stasera approda a Cutrofiano. Sul palco gli Astèria e lo storico Canzoniere Grecanico Salentino con Accordone. 

In serata a Tricase, invece, nella splendida Sala del Trono si sono tenute le prove aperte degli Zoè con  Hosoo e Transmongolia e la compagnia Tarantarte. Un evento già solo le prove dei protagonisti della tappa galatinese in programma domani martedì 19 agosto.   Ad aprire le danze ci saranno i Malicanti ospite Mike Maccarone. Così nella bella città di Galatina, che la tradizione vuole sia stata fondata da coloni greci, nella terra del morso del ragno, si vivrà la penultima tappa del festival 2014 che si conclude mercoledì 20 agosto a Martano. Sul palco si alterneranno Maria Mazzotta, Redi Hasa e Ovidio Venturoso con Rita Marcotulli e poi Petrameridie con un ospite d’eccezione Tony Esposito. Un altro imperdibile live che va ad incasellarsi in un programma che partito da Corigliano d’Otranto ha attraversato il Salento, toccando i quindici comuni salentini metaforiche architetture di una ragnatela costruita dalle note di una musica antica che sa rinnovarsi. Ad ogni battito di tamburello. Sempre uguale e pur diverso. Dalle percussioni che si fanno passi di danza. Dalle melodie capaci di catturare la mente e il cuore. 

La ragnatela sta quasi per essere completata e tutto il Salento balla al ritmo sfrenato della pizzica, ogni sera, ad ogni tappa, rinnovata in attesa del Concertone finale sabato 23 agosto trasmesso  integralmente in esclusiva su Rai5 e Radio2 Rai a partire dalle 22.30.

Nel ruolo di maestro concertatore, per il secondo anno consecutivo, Giovanni Sollima chiamato a dirigere l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta. Sul palco artisti di calibro internazionale a rimarcare l’apertura alla world music. Da Coachella, il festival di musica indie più prestigioso del mondo, arriva Bombino chiamato ad interpretare un classico “Lu rusciu de lu mare”.  Tra gli ospiti anche  il percussionista statunitense Glen Velez,  vincitore di un prestigioso Grammy Award, la cantante Lori Cotler e l’astro nascente  nel firmamento mandolinistico internazionale  Avi Avital. Sul palco di Melpignano (LE) ancheFratelli Mancuso, vincitori alla mostra di Venezia con la colonna sonora di “Via Castellana Bandiera”,  Roberto Vecchioni, Antonella Ruggiero e il cantautore romano, Alessandro Mannarino, che  sta registrando un clamoroso successo di pubblico  con il  suo  tour “Al Monte”. Ad impreziosire le esibizioni per la prima volta ci sarà il corpo di ballo diretto da coreografo Miguel Angel Berna.

E con “La Notte della Taranta-FolkTure” si potrà partecipare, cliccando Contest, al concorso fotografico  che fa accedere nel backstage del Concertone scattando una foto nelle tappe del festival.Oppure con l’icona Melpignano si potrà raggiungere il concertone con facilità seguendo le indicazioni su viabilità e servizi. Inoltre, ogni sera si può trovare il luogo e l’orario del concerto del Festival itinerante cliccando Festival.

E, dulcis in fundo, si potrà seguire l’evento del  23 agosto con un “presentatore virtuale” in grado di indicare titolo del brano eseguito, testo della canzone in italiano e in inglese e la scaletta della serata. (an.fu.)

 

 

 

 

 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)