Gusto Dopa al Sole 2014. Gran finale a Torre dell’Orso

Serata conclusiva del festival Il Gusto Dopa al Sole a Torre dell’Orso

Blondy e 99 Posse per chiudere in bellezza

Si è concluso giovedì 14 agosto a Torre dell’Orso, una delle marine di Melendugno, la 15° edizione  del Gusto Dopa al Sole, il più importante festival reggae e hip hop dell’estate pugliese che ogni anno porta nel Salento i nomi più interessanti della musica urban internazionale e italiana.

Durante la serata di chiusura del festival si è ballato sull’inconfondibile ritmo dell’afro-reggae dell’ivoriano Alpha Blondy, una delle figure più importanti della musica africana di tutti i tempi. Attivo sulla scena fin dagli anni ’80, molti dei suoi brani sono diventati dei classici per gli amanti del genere, da “Brigadier Sabary” a “Jérusalem”, senza dimenticare “Afriki” e “Apartheid Is Nazism”. Ed ancora una volta, invece di accontentarsi dell’appellativo di Comandante dell’African Groove” Alpha Blondy si re-inventa album dopo album. Ha sempre evitato le insidie della standardizzazione ed ha cercato di portare qualcosa di nuovo al mix. Dopo Mystic Power, sedicesimo album pubblicato all’inizio del 2013, nel 2014 Alpha Blondy ha rilasciato ben tre videoclip tra nuovi e inediti: “Jerusalem”, un brano nel 1986, “Bahia”, brano contenuto nel disco “Jah Victory”, e “My American Dream”, brano più recente che fa parte come seconda traccia dell’ultimo disco.


La quindicesima edizione del festival ha ospitato anche il raggamuffin rap dei 99 Posse, gruppo nato nel 1991 come diretta espressione del Centro sociale occupato autogestito Officina 99. Il primo album, “Curre Curre Guagliò” esce nel 1993 e grazie alla sua capacità di comunicare l’esistente in maniera diretta ed immediata diventa il manifesto di una intera generazione. Dopo una decina d’anni di concerti, impegno civile e progetti discografici i vari membri del gruppo prendono strade diverse che si rincontrano nel 2009. Due anni dopo esce “Cattivi guagliuni” che segna una sorta di ritorno alle origini e ripropone l’efficacissima miscela di generi che caratterizza la band fin dal primo album, naturalmente aggiornata a oggi. Nel 2014 arriva “Curre curre guagliò 2.0” riproposizione con diversi ospiti (Caparezza, Enzo Avitabile, Alborosie, Clementino, Ensi, J-Ax, Mama Marjas, Paolo Rossi, Caparezza, Roy Paci e molti altri) dell’album di debutto del gruppo. I 99 Posse sono Luca Persico’0 Zulù (voce), Marco Messina (campionatore e Dub Master), Massimo Jovine JRM (basso), Sacha Ricci (tastiere).

Spazio anche a Lion D, il cantante rivelazione della scena reggae europea, che sta conquistando sempre più estimatori in tutto il mondo. Ad un anno di distanza da “Bring Back The Vibes”, album accolto da recensioni positive in tutta Europa, il sinjay sta ponendo le basi per un altro passaggio cruciale per la sua carriera artistica. E nel farlo, ha deciso di farsi accompagnare da Alborosie, il produttore del suo prossimo album “Heartical Soul”, in uscita ad ottobre. Consapevole di questo momento speciale per lui, Lion D non ha mai smesso di lavorare, come sempre coadiuvato dal team della Bizzarri Records. Tre mesi intensi trascorsi in Jamaica per catturare la vibrazione giusta e un sound che poi sappia girare per il mondo, grazie anche ad una serie di collaborazioni quali quelle con Ken Boothe e Romain Virgo.

Sul palco anche la tarantina Mama Marjas, esponente di punta della scena reggae pugliese e nazionale. Dopo l’album We ladies prodotto da Adrian Sherwood, Marjas ha travolto molte barriere geografiche e stilistiche, spaziando dal dancehall reggae al roots, dai ritmi afrocaraibici al soul ed hip hop. Nell’estate 2013 ha pubblicato il nuovo singolo “Io e Te” con un irresistibile ritmo soca, su etichetta Love University. Attualmente Marjas è concentrata nella preparazione di un nuovo album che vedrà la luce a fine anno, mentre continua la sua intensa attività live con uno show che riempie club e festival in tutta Italia. Il suo live è un travolgente viaggio ritmico attraverso tutte espressioni ritmiche di madre Africa, dal reggae roots e dancehall alla soca, al kuduru, all’hip hop e soprattutto alla soul music. Insieme a Marjas sul palco, il dj Don Ciccio e Miss Mykela, oltre alle coreografie dancehall e caraibiche.

In apertura  si sono alterneti Kooloometoo, Magellano, The Banjans, Salento Guys e Bizzarri Sound.

Sin dal 1994, “Gusto Dopa al Sole” è un’immersione totale nella cultura musicale di strada: attraverso un fitto programma di concerti, contest e sound system. Questo festival ogni anno richiama giovani appassionati di reggae e hip hop sulle spiagge, nei campeggi e nelle campagne salentine per condividere la cultura di strada e la sua musica. Sono molti gli artisti che hanno calcato il palco di Gusto Dopa al Sole negli anni, tra questi: Sean Paul, Shaggy, Snoop Dogg, B-Real, Giuliano Palma & The Bluebeaters, Burro Banton, Junior Reid, Sud Sound System, Gentleman, Michael Rose, Kurtis Blow, Asian Dub Foundation, Mr Vegas, Roy Paci, Heltah Skeltah, Etana, Busy Signal. Lo sponsor principale di “Gusto Dopa al Sole 2014” è Becks.

red. Arte e Luoghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)