La religiosità della terra

Martedì 28 ottobre 2014 a Lecce, Fondazione Palmieri presentazione del libro e laboratorio di eco narrazione

Incontro con Duccio Demetrio

Si intitola “La religiosità della terra” il libro di Duccio Demetrio tra i più significativi innovatori nel campo dell’ educazione degli adulti e della pedagogia interculturale ospite a Lecce il prossimo 28 ottobre. L’incontro si terrà nella sala conferenza della Fondazione Palmieri, in Vico dei sotterranei, 23 (alle spalle del Duomo) con inizio alle ore 17.45 Dopo i saluti della prof.ssa  Laura Madonna dialogherà con l’autore il prof. Giovanni Invitto

Rivolgendosi indistintamente a credenti ed atei Duccio Demetrio formula, attraverso il suo ultimo libro, un appassionato invito ad osservare la terra, ad intrattenere con essa un amorevole e rispettoso dialogo. 

Impegnarsi per comprenderne il linguaggio può restituirci la speranza di scongiurare il “suicidio collettivo” cui ci avviciniamo a causa della violenza che le usiamo da troppo tempo, dell’ indifferenza ai tanti segnali che da essa ci giungono.

La terra è patrimonio collettivo sul rapporto con la quale l’ uomo si interroga dalla notte dei tempi considerandola madre, matrigna, sorella: oggi essa ci mostra una fragilità che deve suscitare sentimenti di cura e di protezione. La terra ci chiede, pertanto, di essere considerata, rispettata ed accudita come una “figlia”, nel segno di quella “pietas” cui fa riferimento Francesco I.

Si giustifica in quest’ottica, infatti, che il titolo rimandi il lettore alla religiosità, a un sentimento e non ad una fede irrigidita nei dogmi. L’autore, che sin da bambino ha saputo riconoscere e accogliere con stupore il mistero e i miracoli della natura, scopre finalmente nella maturità, nel chiarore di un’alba dopo lunghi passi tra i silenzi e le spiagge del golfo di Corinto, Gea: grandiosa, informe, imperfetta, ad annusare  libera i profumi di cui è fattrice.

Da quest’incontro, esito di una lunga ricerca di senso, di risposte alle tante metafore che ci vengono dall’ambiente, nasce il suo interessante e innovativo contributo a reinventare, attraverso l’eco-narrazione, il rapporto con la terra e col suo linguaggio, con la sua memoria. Una sfida cui dedicare la massima attenzione per far sì che le parole, germinando come semi, facciano nascere una rinnovata “fede civile”!

Dopo la presentazione l’autore che dopo la presentazione condurrà un laboratorio di eco narrazione. E’ gratuito, gradita ma non necessaria l’iscrizione alla LUA.

red. Arte e Luoghi


 

Fondazione Palmieri, Vico dei sotterranei, 23 (alle spalle del Duomo)

28 ottobre ore 17.45

Ore 20: Laboratorio di eco narrazione a cura di Duccio Demetrio

Info e iscrizioni madonnalaura@gmail.com;  347 0703290

Chi è Duccio Demetrio

Ha insegnato fino al 2013 Filosofia dell’ Educazione all’ Università degli Studi di Milano-Bicocca. Direttore della rivista Adultità, Duccio Demetrio ha fondato la Libera Università dell’ Autobiografia di Anghiari, la Società di Pedagogia e di Didattica della Scrittura, l’ Accademia del Silenzio e, recentemente, la Scuola di Ecologia Narrativa.

Tra i suoi scritti: L’ Educazione Interiore, Autoanalisi per non Pazienti, Filosofia dell’ Educazione ed età Adulta, Raccontarsi, Il Gioco della Vita, Pedagogia della Memoria, L’ Educatore Autobiografo, Didattica Interculturale, Album di Famiglia, Di che Giardino Sei, Manuale di Educazione degli Adulti, Elogio dell’ Immaturità,  Filosofia del Camminare, La Vita Schiva, Ascetismo Metropolitano, L’ Educazione non è Finita, La Religiosità della Terra.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)