La bellezza della letteratura

Dal 23 al 26 gennaio 2014 nella sala consiliare Mario Gorgoni del Palazzo comunale

Ergo Sum. Il festival della letteratura a Cavallino (Lecce)

di Francesca Pastore

“Costruite un mondo di bellezza, di bontà e di verità!”. Dalla visione platonica di Papa Francesco, per cui il bello è ciò che offre  all’occhio e alla mente proporzione e armonia. Al contrapposto pensiero crociano per cui il bello non è un fatto fisico ma ciò che produce uno stato d’animo libero da ogni interesse pratico o logico, passando per Aristotele e per il culto dell’ordine, della proporzione, del limite; e ancora per la definizione kantiana del bello come ciò che procura una soddisfazione di carattere universale, la bellezza, da sempre, è oggetto di acuta curiosità da parte dei filosofi e sfugge ancora a incasellamenti, definizioni, discipline scientifiche. Rivendicata dall’arte, contesa dall’estetica, dipendente dalla percezione ma non estranea al concetto, ecco che la bellezza può essere scovata, o rigettata, nei luoghi e nelle forme più impensati.

C’è chi la cerca in un’opera d’arte, chi nella natura, chi nel coraggio della verità, chi nel bisturi del chirurgo, chi nella saggezza, chi negli archetipi,  perché comunque, abbiamo tutti bisogno di credere che la bellezza salverà il mondo. E il tema della “Bellezza” sarà al centro della sesta edizione di “Ergo Sum”, il festival della letteratura in programma a Cavallino, da giovedì 23 gennaio a domenica 26 gennaio. Quattro serate – che si svolgeranno nella sala consiliare Mario Gorgoni –  siglate dall’associazione culturale Titania in collaborazione con Comune di Cavallino e Regione Puglia – Assessorato al mediterraneo. Una manifestazione culturale, che sarà inaugurata giovedì 23 gennaio, che porterà nella cittadina messapica nomi quali Stefano Zecchi e Valerio Massimo Manfredi. Il programma della serata di apertura avrà inizio alle ore 17 con i saluti del sindaco di Cavallino Michele Lombardi e del vice sindaco Gaetano Gorgoni, dell’assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca e dell’ideatrice dell’evento Alessandra Pizzi. A seguire, alle ore 17,30, presentazione di “Solo un uomo” (ed. Garzanti), con dialogo con l’autrice Alessandra Appiano a cura di Alessandra Pizzi.   Alle ore 18,30 sarà il turno de “La Bellezza” di Stefano Zecchi, edizioni Bollati Boringhieri.

Venerdì 24 gennaio alle ore 17 toccherà a “L’incantiere e l’incanto della poesia”, colloquiano Arrigo Colombo e Walter Vergallo.  Incursioni musicali di Gianluca Milanese, eclettico e versatile flautista salentino da oltre 20 anni sulle scene musicali nazionali ed internazionali con repertori che spaziano dalla musica antica al jazz, dalla musica popolare all’improvvisazione radicale. 

Alle ore 17,45 “Salento buono tutto l’anno”, edizioni Lupo, conversazione con Alessandra Pizzi, Cosimo Lupo e intervento teatrale di Fauso Romano. Alle ore 18,15 “Il mio nome è nessuno – Il ritorno”, edizioni Mondadori, con la partecipazione di  Valerio Massimo Manfredi, dialoga con l’autore Raffaele Gorgoni. Alle ore 19,30 “Scrivere una canzone”, con Alfredo Rapetti Mogol e Giuseppe Anastasi, dialoga con l’autore Cosimo Lupo.

Il 25 gennaio alle ore 17, da non perdere la “Filosofia dell’osceno televisivo”, edizioni Mimesis, conversazioni con Carmine Castoro e Gaetano Gorgoni. Alle ore 18 con Maria Rosaria Manieri “Fraternità”    – Ed. Marsilio – il dialogo sarà a cura di Alessandra Beccarisi. Alle ore 19,30 “Io sono bellissima”, strategie creative per ridere degli stereotipi di genere con Loredana De Vitis e alle ore 20,30 “Eva non è ancora nata”, teatro/canzone di e con Salvatore Cosentino, letture di Laura Alessandrino.

Ed infine domenica con l’ultima entusiasmante serata. Alle ore 17 “Il più bello e il più maligno spirito che io abbia mai conosciuto” edito da Il Prato, conversazione con Mario Carparelli e mostra temporanea di libri antichi e di ritratti di Vanini a cura di Dario Acquaviva. A seguire, alle ore 18,15, “Kajal – Le vite degli altri e la mia”,  Ed. Aliberti, conversazioni con Maria Cuffaro, dialoga con l’autrice Leda Cesari. Alle ore 19,30 con Manni Editore, “La poetessa della porta accanto”, spettacolo letterario Omaggio ad Alda Merini, reading teatrale a cura di Erika Grillo e Piero Manni e alle ore 20,15 “Ritorno sorgente” (Ed. Lieto Colle) di Alessandra Peluso con la partecipazione di  Giuseppe Pascali e letture di Mauro Marino. Da non perdere ogni giorno a partire dalle 19,15, aperitivo con degustazione bollicine e vini del Salento.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)