Musei in corso. Officina dei saperi e strumenti di lavoro

Si rivolge a 5.000 musei e luoghi della cultura, pubblici e privati, la prima edizione del programma informativo e formativo per la promozione del Sistema Museale Nazionale: una iniziativa senza precedenti che ha visto lavorare in sinergia il Ministero della cultura, con la Direzione generale Musei e la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali, e la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Si terrà mercoledì 4 maggio, alle ore 9.30, a Roma, presso il Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo alle Terme, l’incontro “Officina dei saperi e strumenti di lavoro” volto a presentare gli esiti della prima edizione di “Musei in corso”progetto di informazione e formazione per il Sistema Museale Nazionale, voluto dal Ministero della cultura e promosso dalla Direzione generale Musei, dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali e dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e finalizzato ad illustrare l’avvio del secondo ciclo di attività e le prospettive future.

L’incontro sarà introdotto dai saluti di Stéphane Verger, Direttore generale Musei del MiC, Mario Turetta, Direttore generale Educazione, ricerca e istituti culturali del MiC, Maura Picciau, Dirigente Direzione generale Musei del MiC e di Alessandra Vittorini, Direttore della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali.

Nato con l’obiettivo di fornire al patrimonio culturale una governance improntata alla sostenibilità, all’innovazione e alla partecipazione, il Sistema Museale Nazionale può mettere in rete oltre 5.000 musei e luoghi della cultura in Italia che, aderendo, condividono esperienze ed opportunità di crescita e sviluppo. Una rete composita e strutturata a cui si rivolge “Musei in corso”progetto avviato nel 2020 e realizzato per tutto il 2021, dedicato a musei statali, pubblici e privati e capace di rispondere alle esigenze di un’estesa platea di destinatari dislocata sull’intero territorio nazionale.

Al fine di promuovere la rete in modo strategico, la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali ha messo in campo un articolato progetto di informazione e formazione mirato a rafforzare la conoscenza del Sistema Museale Nazionale al fine di favorire l’adesione di nuovi soggetti, elevare la qualità dell’offerta e costruire una cultura diffusa sui temi di cura e gestione dei musei.

Dai webinar informativi, volti ad illustrare le procedure di accreditamento all’intero Sistema, ai seminari formativi, su tematiche di interesse comune per costruire un vocabolario condiviso, dai corsi multimediali fino ai laboratori per la produzione di strumenti e modelli di lavoro utili all’intera rete. Una sfida organizzativa importante che, ad oggi, ha visto la partecipazione di ben 12.000 professionisti e che deve il suo successo al coinvolgimento, in ogni sua fase, di una molteplicità di soggetti ed interlocutori per i quali è stato creato un glossario sull’operatività museale comune e condiviso.

Attraverso la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte e di espertil’incontro “Officina dei saperi e strumenti di lavoro” è l’occasione per una riflessione pubblica su formazione e competenze per i musei del XXI secolo e per promuovere le metodologie e le attività messe finora in campo con “Musei in corso”, iniziativa in grado di ampliare ed accrescere una rete di esperienze e professionalità volta a costruire una cultura diffusa sui temi della cura e della gestione dei musei.

I positivi esiti della prima edizione di “Musei in corso” hanno suggerito l’opportunità di avviarne una seconda, le cui attività e prospettive saranno illustrate nell’ambito dell’incontro. La nuova edizione dà seguito alle iniziative di carattere informativo, prevedendo la realizzazione di ulteriori webinar con finalità conoscitive su modalità di adesione e strumenti. Riguardo all’offerta formativa, in considerazione dello stato di avanzamento al Sistema Museale Nazionale, le attività saranno diversificate fra un livello base per tutti i musei e uno più specialistico per coloro che operano all’interno dei musei già aderenti.

La proposta formativa, inoltre, sarà coerente con i principali temi di riflessione nel panorama nazionale ed internazionale, con un particolare riferimento alle strategie delineate dal Ministero della cultura nell’ambito del PNRR: dalla digitalizzazione alla cura e gestione di parchi e giardini storici fino al tema dell’accessibilità. Si comincia, dunque, con “Musei e Digitale”, tematica su cui è improntato il nuovo ciclo di webinar,accessibile a tutti, in programma fra maggio e giugno 2022.

Modalità di partecipazione:

L’incontro si terrà a Roma presso il Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo alle Terme.

Può essere seguito in diretta streaming su fad.fondazionescuolapatrimonio.it, previa registrazione gratuita.

Per maggiori informazioni e per consultare il programma:

https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/officina-dei-saperi-e-strumenti-di-lavoro/

Per maggiori informazioni sul ciclo di webinar “Musei e Digitale”:

https://www.fondazionescuolapatrimonio.it/categoria/formazione/sistema-museale-nazionale/

(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)