Danze antiche e popolari con Nelly Quette

 

 Dal 25 al 29 novembre a Melpignano

Uno stage di danza con la coreografa e danzatrice Nelly Quette

Nelly Quette ospite di Specimen Teatro e del Centro di cultura popolare di Melpignano. Dal 25 al 29 novembre la nota coreografa terrà uno stage di danza gratuito presso il Centro di cultura popolare a Melpignano.

Fondatrice nel 1978 dell’Atelier delle Danze Popolari di Firenze, Nelly Quette ha lavorato in Italia con diverse Compagnie Teatrali che si occupano di Commedia dell’ARTE. Ha istituito in Italia e in Francia il “Corso internazionale di Commedia dell’Arte” con Carlo Boso, Nelly Quette, Benoit Combes, Stefano Perocco, Adriano Iurissevich. Dal 1988 è nel team artistico di ‘SPECIMEN teatro’ e cura annualmente corsi seminari ed incontri.  Lavora in Francia a Parigi con la Compagnia Mystere Buffe e nella Scuola Teatrale di Carlo Boso.

 

Il corso si propone  di introdurre nozioni storiche e etnologiche utilizzando la storia e l’evoluzione della danza come esempio della storia ed evoluzione della mentalità. Partendo da un inquadramento storico e filologico, e dalla comprensione dei significati di ritualità della cultura italiana ed europea, il corso verte essenzialmente sull’apprendimento pratico delle fondamentali forme della danza popolare, vedendo come la danza abbia accompagnato nelle società tradizionali i passi fondamentali, dalla vita alla morte di un individuo indissolubilmente legato al sociale. Nel contempo la danza si rivelerà straordinario strumento di socializzazione e coesione di un gruppo che esprime nella festa tutta la sua energia vitale .


 

LO STAGE

Ecco il ricco programma: farandole, burea, giga, manfrina, controdanza, tammurriate, tarantelle, pizziche, balli sardi, danze greche, danze ebraiche, danze antiche e danze di corte.

Tutti possono partecipare, piccoli e adulti, anche persone che si avvicinano alla ‘danza’ per la prima volta e hanno voglia di mettersi in gioco e provare qualche figura.

INFO: 3285473087

ccpmelpignano@gmail.com

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)