I pani dimenticati

Domenica 10 aprile a Lecce nelle Scuderie di Palazzo Tamborino Cezzi/Rosso Pompeiano

Rita Monastero a Palazzo Tamborino Cezzi/Rosso Pompeiano

Per la prima volta nel Salento, Rita Monastero ospite dell’evento realizzato in collaborazione con Accademiadeivolenterosi presieduta da Giusi Portaluri. Domenica 10 aprile ore 18.00 nelle Scuderie di Palazzo Tamborino Cezzi/Rosso Pompeiano si terrà, infatti,  la presentazione del libro “I pani dimenticati” di Rita Monastero, edito da Gribaudo/Feltrinelli. L’autrice dialogherà con il pubblico, dispenserà ricette ed eseguirà  dal vivo il prezioso lievito madre.

Perchè si cucina? Secondo la scrittrice – si legge sul suo sito – “si cucina per diversi motivi: sopravvivenza allo stato puro, passione, professione.
Io penso che ci sia un’enorme differenza fra l’essere cuoco o chef: mentre il primo è un esecutivo, il secondo è un talentuoso creatore di novità. – afferma aggiungendo: Il problema è che a volte si confonde la creatività con il desiderio di stupire a tutti i costi e così ci si imbatte in ricette dagli accostamenti improbabili o consistenze strane. Un piatto può essere da quattro stelle in tutta la sua semplicità, purché nato dall’uso di materie prime eccellenti, tecniche di realizzazione perfette e mise en place curata e pulita.
Perché ricordate sempre che si inizia a mangiare con gli occhi.”

E ci sarà da restare incantati nell’osservarla intenta a lavorare la preparazione che è anche icona di casa, regionalità, territorio: il pane. Un tema caro e al quale la scrittrice ha dedicato il suo ultimo libro. Un vero e proprio viaggio attraverso l’Italia per riscoprire i sapori di una volta.

La chef scrittrice, che ha edito con Feltrinelli altri libri di gastronomia, è membro del gambero rosso, food writer presso Docente di cucina, collabora in programmi televisivi Rai.

Approfondimenti
lovelycheffa.com

 

red. Arte e Luoghi
 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)