Le Cirque de la Lumière negli scatti bruno barillari

foto di Bruno BarillariLECCE. Chi, almeno una volta nella vita, non è stato affascinato dalla magia del circo con le sue luci e le sue ombre? Clown, giocolieri contorsionisti ed elefanti tutti in pista pronti a dar vita al più bello spettacolo del mondo… Un mondo fatto di tensione, come quella del filo su cui gli acrobati si librano nell’aria inseguendo il mito del volo o quella di quando a distanza ravvicinata è possibile vedere belve feroci ubbidire docilmente ai comandi dei domatori. A quel mondo, fatto di atmosfere sospese è dedicato il nuovo progetto fotografico di Bruno Barillari. Un progetto, Le Cirque de la Lumière, in cui si racconta un incontro tra passioni per il mondo della luce e per l’approccio anche giocoso che l’illuminazione può creare in un luogo, Idea Luce, che da sempre coniuga illuminazione e design.
Il mondo del design della luce e quello della fotografia si sono incontrati per raccontare emozioni fatte di immagini e sfumature attraverso due linguaggi distinti ma vicinissimi. Competenze e professionalità che dialogano utilizzando il linguaggio universale della bellezza.
Il mondo della luce diventa un grande circo di contorsionisti, funamboli, domatori di tecnologie, di elementi che in qualche modo, variando nel corso del tempo, sono legati dalle passioni.


Passioni che Bruno Barillari ha voluto interpretare attraverso i sui scatti, legando al concetto del design i personaggi del circo, raccontandoli in modo estremamente originale ed ambientandoli in uno spazio creato ad hoc, fatto di linee e colori.
«è stato sempre per me entusiasmante creare un’immagine da un’idea servendomi dello strumento luce per trasformare il mistero che cela nella proiezione di ciò che ho visto – spiega Bruno Barillari. “Il circo della luce” mi ha dato la possibilità, grazie al confronto con Andrea Ingrosso di diventare ancora una volta “fattore” così come lo è sempre stato di me stesso. Inserire la componente umana per me indispensabile ha aggiunto potere ed equilibrio come è l’idrogeno nell’acqua insieme al suo ossigeno. Così che tutto diventi immaginazione ed il design una favola da raccontare… questa volta, per usare le parole di Marchesi, non per mentire ai bambini ma per consolare gli adulti».
La mostra sarà visitabile fino al 30 dicembre presso Idea Luce, nell’allestimento di via Di Ussano 21 a Lecce con orari: 9:30-13:00 // 16:30-20:00; ingresso libero. (an.fu.)

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)