Alberto De Lazzari, la realtà tra disegni e caricature

Artista a tutto tondo, milanese trapiantato nel Salento con il suo
inconfondibile segno dalla satira alle caricature per rendere unica
la festa del matrimonio

di Raffaele Polo

Bisogna sapere che il bravo Alberto de Lazzari, lombardo trapiantato nel Salento, è anche un protagonista inserito nei romanzi che Pino De Luca dedica al suo ‘Santino’, estrosa figura di intellettuale detective che opera con precisione nelle sue indagini e anche nella sublime arte della gastronomia. Insomma, Alberto è un vero e proprio personaggio, che potete incontrare magari ai festeggiamenti di un matrimonio oppure ad una sagra, in un angolo che sa perfettamente organizzare, con semplicità, per mettere a frutto le sue mirabili capacità di caricaturista.
Si badi bene: il termine è certamente riduttivo per un artista a tutto tondo che, però, ha scelto la via della giocosa ironia per affascinare i suoi casuali clienti che restano strabiliati da quei segni che li raffigurano con capace introspezione e con un accenno di goliardia che è la dote naturale del bravo Alberto.


Fumetti, disegni caricaturali, progetti grafici, ritratti, insomma De Lazzari ha una produzione incredibile che caratterizza il suo procedere nel mondo della grafica, da quasi mezzo secolo. Ma l’aspetto più piacevole della sua presenza alle feste meglio riuscite, è dato dalla verve con cui riesce a coinvolgere anche gli astanti più timidi, mettendo subito a proprio agio col suo accento meneghino che, a dispetto della lunga permanenza nel Salento, non è mai mutato né si è annacquato.
Dai giornali satirici pubblicati per le feste patronali (una tradizione sempre viva nella nostra terra, anche se, come tutte le tradizioni legati ai festeggiamenti civili del patrono, in deciso calo d’interesse) fino alla raffigurazione di personaggi politici e dello spettacolo in caricature godibilissime, la penna di De Lazzari è facilmente riconoscibile per il tratto semplice, deciso e per nulla barocco che bada all’essenziale, riuscendo a caratterizzare al meglio la vera immagine che ogni volto dà di sé. E non è per nulla facile, bisogna vere un occhio allenato e saper cogliere, in un tempo brevissimo, quello che, sulla carta, diventerà un’immagine somigliante ed ironica del soggetto raffigurato.


De Lazzari, dall’alto della sua lunga esperienza, invita tutti i giovani a disegnare, copiare, mantenersi sempre in allenamento, cosciente che solo la pazienza e il continuo esercizio portano ai migliori risultati.
‘Ma i Manga no, quelli lasciateli perdere, uccidono l’espressione e la diversità, sono la negazione della libera arte di ritrarre e ironizzare!’ ci raccomanda con enfasi. Poi, sbotta in un sorriso e torna ai suoi segni carichi di significato.
Alberto De Lazzari, un uomo fuori dal tempo, che vive grazie al suo estro ed alla sua innata capacità di rappresentare il mondo che lo circonda, evidenziandone anche i caratteri più nascosti, quelli che solo lui riesce a far emergere…

Festa Noscia anno 2000 ✌️ chi se lo ricorda? 🤣✏️ Satira Leccese – Martano Editore

Publiée par Alberto De Lazzari sur Vendredi 19 juin 2020
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)