Venezia a Napoli 2011: il cinema esteso

Presentata oggi a Palazzo San Giacomo la manifestazione “Venezia a Napoli 2011: il cinema esteso” rassegna di film – selezionati dalla 68° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Dal 1 al 7 ottobre, sarà possibile assistere in varie sale cittadine ad una selezione di pellicole di diverse sezioni dell’ultimo Festival di Venezia. Sono stati scelti prevalentemente titoli che non si vedono nei circuiti commerciali, con proiezioni disseminate in varie zone della città.

“Venezia a Napoli 2011: il cinema esteso” è organizzata dall’Assessorato alla Cultura e Turismo in collaborazione con la Biennale di Venezia 2011 – Mostra Internazionale d’arte Cinematografica e il sostegno di MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali).

La rassegna ha avuto, inoltre, la collaborazione di associazioni e sale cittadine che hanno aderito all’iniziativa ed in particolare si va dal cinema Astra, al cinema Vittoria, dal multisala Filangeri al Modernissimo, dal Martos-Metropolitan al Pierrot di Ponticelli, fino al cine-teatro La Perla di Fuorigrotta e l’Auditorium di Scampia. Senza dimenticare il PAN, a cui è stata destinata la selezione della retrospettiva < Orizzonti 1960-1978 >, dedicata al cinema italiano eccentrico e di ricerca anni ’60-’70.

“Abbiamo lavorato a quest’impresa in progress, tra agosto e settembre – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Antonella Di Nocera – sia sul piano delle relazioni internazionali con registi, produzioni e distribuzioni, che sul piano locale, in condivisione con le sale e le associazioni cinematografiche napoletane, costruendo, a pochissimi mesi dall’inizio dell’incarico, una vera e propria avventura di visioni di cinema che ci piace poter regalare alla città e agli appassionati della settima arte. Si tratta di un evento a costo zero per l’amministrazione che è stato costruito partendo da strutture culturali esistenti in città che vivono ed operano sul territorio senza utilizzare contenitori vuoti creati ad hoc”.

“Un ringraziamento speciale va alla Biennale di Venezia e a Marco Müller, direttore di Venezia 68 – prosegue l’assessore – che ci ha dato sostegno e tanti consigli, ma anche a Enrico Magrelli, Conservatore della Cineteca Nazionale, per la sua selezione dalla retrospettiva di Orizzonti “1960- 1978” sul cinema italiano di ricerca, la cui sede più adatta, non può che essere il PAN.  Degna di nota è anche la collaborazione di Cinecittà Luce, per la serata di apertura con il film di Marco Bellocchio (Leone alla carriera 2011), NEL NOME DEL PADRE e per IL SOLE di A. Sokurov e il film PASTA NERA di Alessandro Piva (documentario denso di immagini preziose degli anni ’40, dell’archivio storico dell’Istituto Luce).

Molti film e partecipazioni animeranno e accompagneranno le serate di cinema, nel dettaglio:

Sabato 1 ottobre – Apertura (PAN e cinema Modernissimo) con
Marco Mueller – Direttore del Festival di Venezia e Enrico Magrelli – selezionatore Biennale – Cinema e Conservatore della Cineteca Nazionale, tra i curatori della retrospettiva di Orizzonti sul cinema eccentrico di ricerca italiano 1960 – 1978 (ore 18, al PAN); Marco Bellocchio, regista Leone alla Carriera e Francesca Calvelli, autrice del montaggio, presenteranno il film NEL NOME DEL PADRE (ore 20, cinema Modernissimo), in collaborazione con Cinecittà Luce, per cui sarà presente Luciano Sovena

Domenica 2 ottobre (cinema Pierrot di Ponticelli e cine-teatro La Perla) con
Emanuele Crialese, che presenterà il suo film TERRAFERMA (ore 19), premio speciale della Giuria. Presenza massiccia, al cinema La Perla di Fuorigrotta (ore 22) per il film Là bas (vincitore Settimana della Critica + premio “Luigi De Laurentis” opera prima + premio Kino del pubblico), con il regista Guido Lombardi, buona parte del cast e i produttori, Dario Formisano e Gaetano Di Vaio dei Figli del Bronx

Lunedì 3 ottobre (PAN; cinema Astra; Vittoria; Modernissimo) con
un omaggio al regista – Leone d’oro 2011 per il miglior film – Aleksandr Sokurov e i tre film Moloch, Taurus e Il Sole che, dal 1999 al 2005, hanno composto una tetralogia, di cui FAUST costituisce un prologo ideale. Al cinema Vittoria (ore 18) il film giapponese, HIMIZU – premio Marcello Mastroianni ai due giovani attori protagonisti; al Modernissimo (ore 20), altro film orientale, A SIMPLE LIFE, coppa volpi per l’attrice protagonista, Deannie Yip

Martedì 4 ottobre (PAN; cinema Astra; Vittoria) con
Il film FAUST di Aleksandr Sokurov – Leone d’oro miglior film (cinema Astra, ore 20.30), sarà introdotto da Aliona Shumakova, (selezionatrice Biennale – Cinema e curatrice del volume NEL CENTRO DELL’OCEANO di A. Sokurov; Bompiani – 2009); al cinema Vittoria (18.30) il film di Philip Garrel, Un Eté brulant, con Monica Bellucci e Louis Garrel

Mercoledì 5 ottobre (PAN; cinema Astra; Filangieri) con
i registi Ugo Gregoretti, Carlo Lizzani, Francesco Maselli, Nino Russo al cinema Filangeri (ore 20.30) presenteranno il film a episodi SCOSSA, sul violento terremoto\maremoto del 1908 nelle zone dello stretto di Messina con Amanda Sandrelli, Massimo Ranieri e Paolo Briguglia. Al cinema Astra (a partire dalle 18) enrico ghezzi presenterà un’eccezionale rarità, solo per la nostra rassegna.. ovvero, la filmografia completa poco conosciuta del regista armeno Artavazd Pelešjan, al cui cinema fatto di silenzi e pura bellezza Pietro Marcello ha dedicato un ritratto per immagini, tra gli eventi della sezione Orizzonti

giovedì 6 ottobre (La Perla; Modernissimo; Martos-Metropolitan; Pierrot) con
il film documentario egiziano Tahrihr 2011 sulle rivolte epocali in Egitto di pochi mesi fa, raccontata in tre capitoli, tre diversi punti di vista per tre giovani registi egiziani (cinema, La Perla, 18.30); il film spagnolo EVA, al cinema Modernissimo (20.30); il film RADICI del napoletano Carlo Luglio sulla musica di Enzo Gragnaniello sarà il preludio a un vero e proprio concerto del cantautore napoletano e del suo gruppo Sud Express al cinema Martos-Metropolitan (20.30); al cinema Pierrot di Ponticelli (ore 21) il regista napoletano Francesco Patierno presenterà il suo film COSE DELL’ALTRO MONDO che l’indomani sarà all’Auditorium di Scampia (venerdì 7, ore19)

venerdì 7 ottobre (cinema Astra e Auditorium di Scampia) con
gran finale al cinema Astra (da ore 20) con tre film documentari e la presenza dei registi:
Arturo Lavorato (IN ATTESA DELL’AVVENTO – premio miglior corto sezione Orizzonti); Alessandro Piva (PASTA NERA, con filmati di repertorio e foto rare dell’Istituto Luce); Pippo Delbono (AMORE CARNE) e la promessa di una performance teatrale

(fonte: comunicato stampa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)