Arte Iraniana a Firenze

DA SABATO 21 GENNAIO AL 14 FEBBRAIO NELLA GALLERIA MENTANA

Arte Iraniana a Firenze

di Federica Murgia

 

 

Dieci artisti iraniani a  Firenze.

Dieci artisti, ambasciatori di un mondo ricco di storia com’è quello iraniano, si presentano alla galleria Mentana di Firenze per una collettiva che risulta essere molto interessante.

La mostra è un coerente ed efficace strumento  di dialogo tra la  civiltà  iraniana e quella italiana ed è anche un modo per conoscere i fermenti artistici che animano l’Iran.

Il modo di fare arte, degli artisti, lascia intravedere una poetica di colori e segni, che si è  sviluppata nell’assimilazione critica delle tracce della grande  cultura  del loro paese,  che sono riusciti a coniugare con le percezioni delle istanze del nostro tempo in opere di gran significato artistico, umano e d’indagine creativa.

I dipinti ci raccontano la tensione di una costante ricerca che  si rispecchia appieno nelle opere, che palesano lo studio di soluzioni molto efficaci  nella comunicazione dei loro messaggi.

Il desiderio di una giusta collocazione nell’arte contemporanea ha portato i pittori a sviluppare percorsi stilistici diversi ma efficaci, che li collocano pienamente nei fermenti d’oggi.

La lettura delle loro opere  ci riporta a figure ancestrali, che s’interfacciano, in modo suggestivo con il nuovo e con la natura, conservando la spiritualità  traslata nei colori e nei segni. La loro è un’indagine intimistica che si apre alle sollecitazioni del realismo pur mantenendo la liricità  descrittiva d’aspetti emozionali che riportano ai sogni e alle aspirazioni del vivere: all’Io.

I colori e le pennellate diventano messaggi che riescono a donarci emozioni grandissime.

 

BAHAREH RAEESI

Da antichi rosoni prende forma la sottile malinconia che nel contesto cromatico si stempera in dolcezza e in armonia.

BITA DARVISH

Il passato si evoca nello sguardo che osserva i simbolici antichi cavalieri che continuano la carica alla conquista dei sogni.

ERFANESH SAMSAMSHARIAT

Ad una grigia tenda raccolta sfugge una prospettiva d’introspezione che si veste di luce e di semplicità.

SARA TANSAZ

In un movimento scenico segnato dal rosso, un cromatismo veristico, nelle quinte, si contorna di una fiaba antica delle ombre.

MAHNOOSH NADERI

Masse di colori che si amalgamano nell’evanescenza millenaria di un flusso, che trasporta il sogno, sono spostate da un soffio di vento.

MARJAN HOSHIAR

Un lirismo scenico dei piani, che hanno un rapporto spazio – tempo, è in un gioco di cromatismo: luce e ombre di una levitazione.

SEPIDEH SAHAR

In una doppia visione c’è l’Io sovrapposto e un armonico stemperamento dei colori che ci fanno percepire il tempo.

FOROOZAN SHIRGHANI

Nello spazio temporale della forma principale c’è un gioco geometrico di luce  che si staglia esaltata dallo sfondo che lascia emergere degli azzurri fiori.

MEHRNOSH RAMEZANNIA

Il groviglio di sentimenti sprigiona le luci e le ombre dell’intimità dell’uomo espressa in un concatenamento di toni.

MEHRDAD KHATAEI

La riflessione diventa la compagna di chi, mentre si rispecchia, trova la via per inoltrarsi nella fantasia che porterà nei giardini dell’immagine.

 

 

 

SCHEDA TECNICA

Arte Iraniana a Firenze

TEN IRANIAN ARTISTS IN FLORENCE

Galleria D’Arte Mentana

Piazza Mentana, 2/3r – FIRENZE- Tel. 055.211985 – Fax 055.2697769

ARTDIRECTOR:

Giovanna Laura Adreani

INAUGURAZIONE

SABATO 21 GENNAIO 2012

DALLE ORE18.00

LA MOSTRA RESTERÀ APERTA

FINO AL 14 FEBBRAIO 2012

www.galleriamentana.it 

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)