Ultimo evento per Le Ali di Pandora

Con la mostra Alla ricerca di isole sconosciute di Daniela Cecere e Lucy Ghionna l’associazione guidata da Ambra Biscuso chiude i battenti e nel segno dell’arte tredici anni di attività culturale

Si conclude venerdì 21 ottobre in Via San Massimiliano Kolbe, Lecce alle ore 18.30 la rassegna “Sul finire della Storia” con la mostra “Alla ricerca di isole sconosciute” di Daniela Cecere e Lucy Ghionna, presenteranno le Artiste Ivan Serra e Ambra Biscuso. Le opere di Daniela Cecere raccolgono storie di donne; Lucy Ghionna ha scelto di portare una carrellata di opere esposte, nelle più importanti manifestazioni svolte nel corso degli anni, dall’Associazione.

la locandina della manifestazione

“Sul finire della storia” è l’ultima rassegna di Le Ali di Pandora a.p.s.; tutte le storie finiscono e anche la nostra dopo tredici anni, ma non è finita la nostra voglia di stupirci e di “fare cultura”, di vivere la Cultura. Siamo nate il 21 a primavera e finiamo il 21 in Autunno. Nel corso di questi tredici anni abbiamo coinvolto nei nostri progetti molte realtà associative, collaborato con gallerie e case editrici, affrontato tematiche che hanno messo in luce le problematiche dell’inclusione, della diversità, della salute, di come la memoria sia alla base della nostra identità, dell’importanza della lettura, da coltivare fin dalla più tenera età, perché il libro è un amico che ti accompagna e ti permette di vivere tante vite e dà voce al nostro sentire. Abbiamo usato come strumento di aggregazione i laboratori protetti di pittura, scrittura, teatro, fiaba, mosaico, chitarra, riciclo, informatica, cucito e creazioni gioielli, formato gruppi di studio e usato l’arte in tutte le sue accezioni, dalle arti visive, al teatro alla scrittura, come mezzo di informazione, formazione e condivisione; siamo state tra le prime associazioni a vivere la periferia, e ringraziamo le Amministrazioni Comunali che, elogiando il nostro lavoro, ci hanno permesso di lavorare in una sede fissa, prima in Via Adda poi in Via San Massimiliano Kolbe. Possiamo dire che non abbiamo mai ricevuto “oboli”, anche perché non li abbiamo mai chiesti, convinte che il volontariato culturale sia una scelta di vita che oggi però non può più essere portata avanti. Il cambio di normative del Terzo Settore e la pandemia ci hanno costrette a guardarci negli occhi, valutare e comprendere che non è più il nostro tempo ed arrivare alla drastica decisione di chiudere. Abbiamo restituito al proprietario l’Archivio Leandro e trovato casa a centinaia e centinaia di libri. Le Ali di Pandora non hanno mai avuto beni, nel corso degli anni abbiamo “scollettato” per pagare luce, assicurazione e negli ultimi anni l’affitto, che, anche se esiguo, per noi era …. 

Ringraziamo tutti i soci, gli amici, che ci hanno seguito e sostenuto; chi è venuto a fare informazione, a presentare artisti e scrittori, a scrivere recensioni senza mai chiedere un centesimo; ringraziamo chi ha collaborato con noi nel corso di questi tredici anni, tutti gli artisti che si sono resi disponibili per le mostre, gli scrittori che ci hanno regalato pagine straordinarie sia nell’Orto dei Ricordi che in Fragilità e Leggerezza; ringraziamo tutti: è stato bello, ma è tempo di riportare i remi in barca e pensare che se un viaggio è finito ci sono altre Isole sconosciute da cercare, Saramago docet. Anche se Le Ali di Pandora chiuderanno questo percorso, le socie fondatrici  Ambra Biscuso, Daniela Cecere Solange Esposito, Rosalba Giannuzzi, Lucy Ghionna, Claudia Ingrosso, rimarranno sempre un gruppo, pronte a cercare altre rotte ed altri approdi. Domani è un altro giorno. Grazie.  

(fonte: comunicato stampa)

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)