Noel Gazzano per la rassegna Punto a Sud Estarte

A Lecce dal 6 febbraio al 1 marzo 2015 negli spazi della Galleria Francesco Foresta

“L’Onestà dell’artista”

L’arte contemporanea come strumento di indagine anche per affrontare tematiche urgenti e scottanti come le questioni di genere. Da questo assunto parte il nuovo progetto espositivo di Noel Gazzano che esporrà a Lecce, dal 6 febbraio al 1 marzo per il quinto appuntamento del progetto di iArchitettura, il coworking culturale di arte, architettura e design, promosso dal gruppoforesta, con la rassegna di arte contemporanea “punto a sudestArte”, a cura di Ester Annunziata e Lorenzo Madaro e il patrocinio del Comune di Lecce e dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce.

un’artista e docente di antropologia culturale Italo-Americana specializzata in questioni di genere; la sua formazione include un PhD in antropologia culturale e molteplici specializzazioni in accademie di arti visive e performative. La sua ricerca artistica e quella accademica si compenetrano, e sono focalizzate sull‘identità femminile, i substrati psicologici, socioculturali e politici dell’esperienza incorporata e le dinamiche di potere. Docente presso le sedi fiorentine di Marist College NY, Richmond College London e IED-Istituto Europeo di Design, le sue ricerche sono state pubblicate in riviste scientifiche di levatura internazionale e costituiscono il fondamento delle sue opere, performance e speech motivazionali. La sua carriera artistica l’ha vista sperimentare con i molteplici linguaggi dell’arte: disegno a china, pittura, ricerca fotografica in camera oscura e lavoro performativo presso il Teatro della Pergola di Firenze. Impegnata nel sociale per i diritti delle donne e l’uguaglianza di genere, ed interessata all’arte come fattore di trasformazione culturale attraverso la stimolazione emozionale del pubblico, nel 2014 ha ricevuto il patrocinio del Robert F. Kennedy Center Europe per il suo progetto espositivo itinerante “Un Anno da Sirene”, dedicato a combattere la violenza sulle donne.

 

Nel catalogo che rientra nella collana “I quaderni della Galleria Foresta”, il critico d’arte Lorenzo Madaro scrive: “La china, con il suo segno sottile e deciso, si muove disinvolta sul cartoncino, traccia linee essenziali e dure, costruisce anatomie, si sofferma su dettagli anatomici dall’alto tasso simbolico, ricama lunghi capelli, e restituisce alla figura femminile ritratta un aspetto trasognato, una dimensione onirica che poi è un filo rosso che contrassegna anche le sue precedenti esperienze nel campo delle arti visive. I titoli hanno una funzione didascalica, talvolta divengono addirittura delle pagine di diario in cui Noel racconta di sé, delle proprie attitudini e delle esperienze personali che la riguardano da vicino. E come tale, la mostra è divisa in alcuni momenti specifici che corrispondono a delle fasi che riguardano le donne, il loro valore spirituale ma anche le conflittuali esperienze che contrassegnano la loro esistenza. Emergono pertanto questioni legate al sesso e alla considerazione della donna nella contemporaneità, questioni legate alla scoperta del proprio corpo, delle gioie e delle sofferenze che lo riguardano; sono aspetti che risuonano con ferocia anche nella cronaca degli anni recenti, nelle narrazioni in presa diretta dei telegiornali e nelle analisi della carta stampata […]”.

Il vernissage, fissato alle ore 19 di venerdì 6 febbraio, vedrà gli interventi di  Alessandro Delli Noci, Assessore all’innovazione tecnologica, politiche comunitarie e giovanili del Comune di Lecce, Luisa Ruggio, scrittrice, Sergio Martella, psicologo, Ester Annunziata, direttrice artistica di Galleria Foresta, Lorenzo Madaro, critico d’arte e giornalista, Noel Gazzano, artista.

Seguirà la degustazione dei vini della cantina Severino Garofano di Copertino.

 

red. Arte e Luoghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)