Riviviamo la Storia. Mostra al Convento dei Domenicani

Splendidi modellini in scala in esposizione nelle sale del Convento dei Domenicani allestita dal 26 al 28 febbraio prossimi. Taglio del nastro venerdì 26 febbraio 

I Templari in terra d’Otranto. Conferenza del professor Mario De Marco

 

Figurini storici, mezzi militari e civili, navi e velieri, personaggi della fantascienza e del cinema, auto da corsa. C’è tutto il fascino della miniatura nella Mostra «Riviviamo la storia», iniziativa siglata dall’Amministrazione Comunale di Cavallino in collaborazione con A.M.I.R (Associazione Modellistica Italiana Rudiae) dal 26 al 28 febbraio prossimi e che vedrà convergere espositori provenienti da diverse parti d’Italia con preziosi modellini in scala. Saranno presenti collezionisti di Roma, Napoli, Palermo, Messina, Bari, Ruvo di Puglia e Taranto, oltre ai Club Alfa Model di Roma e Masc di Santa Maria Capua Vetere. Il taglio del nastro dell’esposizione sarà venerdì 26 febbraio alle ore 16, mentre la premiazione dei pezzi più belli avverrà domenica 28 febbraio alle ore 15 nella Sala Consiliare «Mario Gorgoni» del Palazzo Ducale dei Castromediano. Tra i riconoscimenti è previsto il premio «Miglior modello di soldato di Cavalleria», conferito dall’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria. La mostra è visitabile dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 20. Ingresso libero. E per quanti lo vogliano, domenica 28 febbraio alle ore 9.30 sarà possibile usufruire di una visita guidata gratuita al Museo Diffuso e alla Galleria del Palazzo Castromediano.

         In occasione dell’iniziativa, venerdì 26 febbraio alle ore 17.30 nella Sala Gorgoni, il Professor Mario De Marco, storico, terrà una conferenza sul tema «I Templari in Terra d’Otranto».

 

Mario De Marco

         Nato a Novoli (Lecce) il 30/IV/1946, MARIO DE MARCO vive a Lecce dove si è laureato in filosofia l’11/XI/1971. Docente emerito di filosofia e di storia, ha insegnato tali discipline presso i Licei Classici “Q. Ennio” di Gallipoli e “G. Palmieri” di Lecce. Giornalista (pubblicista), ha collaborato e collabora con diverse testate di informazione. Ha diretto le riviste storiche “Rassegna Salentina”, “Presenza & Memoria” e “lu Lampiune”. Si occupa di critica letteraria e d’arte.

Opere principali: Il Salento tra Medioevo e Rinascimento; Chiese di Lecce; Architetture Leccesi: I palazzi del Rinascimento, del Barocco e del Rococò; La guida di Lecce; La guida di Gallipoli; Torri e castelli del Salento. Itinerario costiero; Angelo Capoccia e la cartapesta leccese; Il presepe nella storia e nell’ arte. Le tradizioni natalizie in Puglia; La guida del Salento; La chiesetta di Santa Maria d’ Aurìo; La cartapesta leccese; I Leccesi e l’ Unità d’ Italia; Guido Porzio vaniniano e massone (con G. Montonato); Le iscrizioni latine di Muro Leccese; Monumenti Leccesi. Le iscrizioni latine; Le iscrizioni latine di Gallipoli (con G. Ferrante Gravili ed E. Pindinelli); Le iscrizioni latine di Surbo; Le iscrizioni latine di San Cesario di Lecce (con G. Ferrante Gravili); Le iscrizioni latine di Novoli. I libri, stampa tipografica e l’ arte della legatoria a Lecce. Il legatore Vito Fiorino de Marco; Storia della Massoneria in Terra d’ Otranto; Profili biografici di Massoni Salentini; Giuseppe Libertini patriota e fondatore delle logge massoniche in Terra d’ Otranto; Lecce. La chiesa e il monastero della Madre di Dio e di San Nicola; L’Ordine del Tempio. Il processo ai  Templari salentini e il sequestro dei loro beni a Lecce; I Cavalieri Teutonici nel Salento; Storia della Loggia“Liberi e Coscienti” di Lecce; Il Mosaico Pavimentale di Otranto.Significati simbolici ed esoterici. Ha pubblicato le seguenti storie municipali: Storia di Novoli; Lizzanello; Merine; Corsano; Calimera nella Grecìa salentina; Martano; Taviano; Storia, arte e religiosità a Muro Leccese. Ha curato la riedizione delle seguenti opere: G. C. INFANTINO, Lecce Sacra; P. SCARDINO, Discorso intorno la fedelissima città di Lecce; P. SCARDINO, I Sonetti; M. S. BRIGGS, Nel Tallone d’ Italia; L. MAGGIULLI, Monografia di Muro Leccese; Z. RIZZELLI, Gli aneddoti di Papa Galeazzo.
Ha pubblicato i seguenti testi filosofici: Platone. Il mondo delle Idee e lo Stato; Logica e psicologia della conoscenza nel pensiero di J. Zabarella; Federico Nietzsche. Una filosofia per tutti e per nessuno; La categoria del Singolo in Sören Kierkegaard; Masse e aristocrazie in Josè Ortega y Gasset; Sul “De Anima” di Francesco Scarpa; La Nolana filosofia. Vita, pensiero e martirio di Giordano Bruno. In preparazione: Storia di Lecce; Per Julius Evola; Novolesi

 

 

A.M.I.R.

L’A.M.I.R. è nata nell’agosto del 2003 dalla passione di un gruppo di amici modellisti che, dopo aver operato per anni nel campo di questo avvincente ed istruttivo hobby, hanno sentito l’esigenza di unire i propri interessi, la propria esperienza ed i propri sforzi, per offrire un punto di riferimento a tutti coloro che avessero voluto condividere la stessa passione. L’Associazione non persegue fini di lucro o politici, ma si propone solo lo sviluppo culturale attraverso la ricerca e le conoscenze storico-tecniche che sono alla base della riproduzione in scala di figurini storici, mezzi militari e civili, navi e personaggi della fantascienza e del cinema. Tra le attività, oltre all’organizzazione della mostra-concorso “Città di Lecce” che si svolge ogni due anni e la partecipazione a manifestazioni nazionali promosse da altri club, si possono annoverare iniziative volte alla diffusione del modellismo, come corsi di pittura di figurini storici, fantasy, corsi di assemblaggio di mezzi militari e civili.

 (fonte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)