Un percorso turistico al femminile

Itinerario in rosa. Storia di donne per le vie di Lecce

di Sara Foti Sciavaliere

Ogni città e il suo territorio ha una Storia nota e una sconosciuta o lasciata ai margini. Non è una novità che il più delle volte i personaggi che emergono dalla storia, in generale, e in particolare da quella di una località sono gli uomini, tralasciando pochissime e rare eccezioni. Eppure la Storia “è stata fatta” anche dalle donne. Figure che in modo più o meno rilevante hanno contribuito allo sviluppo della loro città e del loro territorio.

È stata questa l’idea dalla quale è partito il progetto del percorso culturale  “Itinerario in rosa. Storia di donne per le vie di Lecce”, nato nel 2014 dopo un attento studio della storia locale e promosso dall’associazione culturale Ripensandoci (www.ripensandoci.com) di Lecce, inserito nella rassegna “Itinerario rosa 2016”, organizzato dal Comune di Lecce, come già era successo in una passata edizione di tre anni e poi replicato l’anno scorso nella Giornata Internazionale della Guida Turistica.

 

“Itinerario in rosa. Storia di donne per le vie di Lecce” è un percorso turistico culturale, una passeggiata per le il centro storico di Lecce per scoprire i luoghi e la storia della città tra sante, nobildonne ed educatrici: da Euippa e Sant’Irene a Giulia Lucrezi, passando dalla contessa Maria d’Enghien, Isabella Castriota, Teresa Paladini e altre personalità femminili che con la loro opera hanno toccato la storia e la cultura del capoluogo salentino.

Si tratta anche di una lezione itinerante poiché si rivolge anche alle scuole dalle quale c’è stata una buona risposta negli anni scorsi, soprattutto grazie alla sensibilità di alcune docenti, che hanno voluto fare di questa iniziativa un’occasione didattica alternativa, per andare oltre ciò che i libri ci raccontano.

“Itinerario in rosa. Storia di donne per le vie di Lecce” si svolgerà nel centro storico di Lecce a partire da Porta Rudiae, alle ore 10.00, per proseguire fino al Convento di S. Giovanni Evangelista, facendo tappa presso edifici sacri e civili legati a figure femminile più o meno illustri della città.

Il percorso, gratuito, sarà supportato da guide turistiche abilitate alla professione ed è aperto a tutti.

Per info e prenotazioni:

e-mail: sarafoti83@libero.it

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)