Shop Opera. A Lecce in mostra il micro-collezionismo

LECCE. Martedì 18 dicembre 2018 alle ore 19.00, Kunstschau_Contemporary Place presenta ShopOpera, a cura di Laura Lerario, mostra-evento rivolta allo sviluppo del “micro-collezionismo”, presso il Fondo Verri, spazio teatrale/espositivo in via Santa Maria del Paradiso 8, nel centro storico di Lecce.

Opere di piccolo e medio formato di Dario Agrimi, Pierluca Cetera, Raffaele Fiorella, Alberto Fiorin, Gianmaria Giannetti, Simona Anna Gentile, Sandro Greco, Ignazio Fabio Mazzola, Mariantonietta Clotilde Palasciano, Giorgia Prontera, Davide Russo, e Francesco Zavattari, unitamente ai recenti lavori degli artisti del collettivo Kunstschau – Violetta Barba, Grazia Amelia Bellitta, Chiara Bevilacqua, Roberto CiardoAnna Dormio, Giancarlo Nunziato, Lucia Flora Reho, Giulio Ribezzo, Francesco Strabone e Salvatore Vantaggiato – potranno entrare nelle case di giovani collezionisti o diventare un regalo originale, acquisito a prezzi ben inferiori al valore di mercato. La serata sarà condotta dal Dott. Vincenzo Sparviero.

ShopOpera vuole essere un momento d’incontro e un’opportunità per accostarsi a ricerche innovative, in cui le opere dialogano con il visitatore attraverso i loro differenti stili e linguaggi. Una sperimentazione poliedrica e diversificata che vede un continuo alternarsi di opere pittoriche, incisioni, disegni, oggetti d’arte, immagini fotografiche, il tutto scandito dal suono di una campanella e dalla voce di un battitore d’asta.

Attraverso una timing-exhibition in cui ogni opera verrà esposta solo per pochi minuti consentendo una modalità di acquisizione get or leave, il pubblico della serata, potrà acquisire opere di piccolo e medio formato a basso costo, sostenendo in tal modo sia giovani artisti che l’intero collettivo.

La finalità dell’evento è quella di sostenere le attività di Kunstschau del 2019 e di incentivare la buona pratica del collezionismo. Pratica che alimenta il piacere estetico e culturale, sostenendo una intensa conoscenza e passione per l’arte contemporanea.

(fonte: comunicato stampa)

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)