Tre commedie di Enzo Gallo. Il dialetto va in scena

Si intitola “Tre commedie” il libro di Enzo Gallo che apre la collana “ Inediti Teatro” diretta dal giornalista e scrittore Raffaele Polo che sarà presentato il 21 dicembre ore 21 nel Teatro di Melendugno nell’ambito della manifestazione “Natale in festa”, patrocinata dall’amministrazione comunale. “Il meglio di….” è il titolo della serata che vedrà in scena gli attori del Gruppo Teatrale “Modesto Cisternino” diretti dalla regista Anna Chiara Elia. Ingresso ore 20:30, sipario alle 21. Ingresso libero

 

Una pubblicazione voluta dal Gruppo Teatrale “Modesto Cisternino” e che inaugura un filone letterario incentrato sul recupero e la valorizzazione dei testi teatrali in dialetto.
Scrive Raffaele Polo, curatore del volume: “Enzo Gallo, melendugnese d.o.c., rappresenta, con le sue commedie, un pezzetto di quelle ‘cronachette’, di sciasciana memoria, che finiscono per affascinare, più delle Cronache con la C maiuscola. Gallo interpreta, infatti, la realtà di un angolo di Salento che ha sempre dimostrato grande interesse per la cultura e per il Teatro in particolare. Non è un caso se, proprio a Melendugno, la tradizione si è mantenuta ad ottimi livelli con gli scritti di Rina Durante e la infaticabile opera del compianto Modesto Cisternino.
Oggi, tocca alla verve di Gallo, riuscire ad interpretare l’humus di un popolo che è unico, particolare e ben definito, negli aspetti geografici, storici e culturali. C’è tutto Melendugno, nelle commedie di Enzo Gallo. E, in questa raccolta, emerge la schietta capacità di un commediografo-poeta a rappresentare la gente che lo circonda. Con pregi e difetti. Ma con un irrinunciabile senso di appartenenza.”
Nato a Melendugno (Lecce) il 16 luglio del 1946, Enzo Gallo, ventenne, si arruola nell’Arma dei Carabinieri prestando servizio per oltre trent’anni ricoprendo cariche di responsabilità in reparti investigativi. Ha ottenuto vari riconoscimenti tra cui la decorazione al valor militare per le ferite riportate in seguito ad un conflitto a fuoco.
è in quiescenza da qualche anno. Ritornato nel suo paese ha riabbracciato la passione per il teatro. Oltre le tre brillanti commedie contenute nel presente volume, fortemente voluto dal Gruppo Teatrale “Modesto Cisternino” di cui fa parte, l’autore, ha visto nel 2010 la pubblicazione di una sua divertente raccolta di rime in vernacolo dal titolo: A ttròa … rido e rifletto, per conto del Circolo Culturale Melendugnese.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)