Dieci anni di Festa della Scienza ad Andrano

ANDRANO (LECCE). Al via il 2 maggio la Festa della Scienza ad Andrano; protagonista la Scienza raccontata dai ragazzi delle scuole di I e II grado a confronto con eminenti scienziati.

La manifestazione “Festa della Scienza” giunge alla sua decima edizione dopo aver riscontrato, nelle annualità precedenti, un notevole successo sia in termini di partecipazione, impatto territoriale e di ospiti di rilievo scientifico internazionale. Negli anni, l’evento è divenuto in crescendo, occasione di confronto non soltanto sulle tematiche strettamente scientifiche, ma di divulgazione, scambio di buone pratiche, valorizzazione della cultura scientifica verso target con background sociali, educativi e professionali differenti.

La Festa della Scienza organizzata dal comune di Andrano e patrocinata dalla Regione Puglia con il supporto scientifico dell’Istituto Pasteur-Italia, Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro (AIRC), l’Università del Salento, l’Università Sapienza di Roma ed il contributo scientifico della IBSA Foundation vuole essere un’occasione di incontro tra le giovani generazioni, eminenti scienziati e comunità civile.

La manifestazione Festa della Scienza è infatti rivolta soprattutto al mondo della scuola con l’intento di stimolare la partecipazione diretta degli studenti alla cultura della ricerca scientifica, attraverso la realizzazione di un progetto che metta in primo piano l’informazione scientifica aggiornata sulle problematiche biomediche e tecnologiche e saperla comunicare.

Lo slogan infatti che caratterizza da sempre la manifestazione è “Capire per Comunicare”, “Capire per Crescere”.

Lo scopo di questa iniziativa è di trasformare gli studenti da fruitori a divulgatori. Il loro linguaggio “familiare” e moderno li renderà ottimi interlocutori con la cittadinanza e gli altri studenti.

Il tema proposto per “La Festa della Scienza” 2019 è: Barriere biologiche e confini culturali.

L’intento di questo progetto è quello di favorire e stimolare dei ragionamenti sui significati di impedimento, difesa, limite, identità delle barriere:

  • barriere come i meccanismi che impediscono l’incrocio tra individui di specie diverse,
  • barriere per confinare molecole,
  • barriere come meccanismi di difesa di sistemi biologici,
  • barriere come steccati di difesa da invasioni culturali,
  • I pregiudizi come barriere mentali.

 

La Festa della Scienza, come afferma il prof. Antonio Musarò, direttore scientifico della manifestazione, ha l’intento di promuovere la centralità dei saperi come strumento per attrezzarsi mentalmente per fare da argine al dilagare dell’ignoranza e del pregiudizio e aiutare società e politica a capire il valore della conoscenza. Una manifestazione in pratica per discutere del ruolo sociale e civile della Scienza; un momento di vera festa dei saperi.

 

Tanti sono gli ospiti ed eminenti scienziati che si confronteranno con gli studenti e la società civile: Elena Cattaneo (docente Università di Milano e Senatrice a Vita), Pier Paolo Di Fiore (Direttore del Programma di Novel Diagnostics, IEO-Milano), Fabrizio Nicastro (astrofisico INAIF), Angela Santoni (Direttore scientifico Istituto Pasteur-Italia), Mario Stefanini (membro Accademia dei Lincei), Isabella Saggio (direttore Master “La Scienza nella Pratica Giornalistica”, Sapienza Università di Roma), Daniela Ovadia (giornalista scientifica) e tanti altri.

Quest’anno la manifestazione diventa anche itinerante con una serie di eventi realizzati in diverse scuole e sedi istituzionali del Salento.

 

Si inizia con il Preludio della Festa della Scienza il 29 e 30 aprile con il Laboratorio didattico: “Bellezze al microscopio: Scienza e Arte senza barriere” presso l’auditorium e il laboratorio scientifico della Scuola Primaria di Andrano a cura dell’operatrice culturale Anna Rita Pantaleo e del gruppo di lavoro di #CIVEDIAMOINBIBLIOTECA di Andrano.

 

Il 2 maggio alle ore 9:00 si da il via alla Decima edizione della Festa della Scienza con l’evento “Scienza senza Barriere” presso Aula Magna dell’IISS “Enrico Mattei” di Maglie con la realizzazione di Esperimenti e giochi scientifici a cura di Silvia Piconese e Giuseppe Sciumè (Istituto Pasteur Italia).

Alle ore 16:00 viene allestito, presso la Biblioteca “Don Giacomo Pantaleo” di Andrano (via Michelangelo, presso la sede comunale), un laboratorio didattico su scienza e cultura dell’alimentazione. Il Laboratorio didattico a cura di 2 animatori AIRC è riservato gratuitamente alle scuole del territorio.

Il 3 maggio alle ore 9:00, presso Palazzo Gallone (in Piazza Pisanelli – Tricase), ha inizio un convegno e corso di formazione scientifica su scienza senza confini: i segreti dell’universo e l’enigma della massa mancante, in collaborazione con l’IISS Don Tonino Bello di Tricase. Ospite e docente del convegno il Prof. Fabrizio Nicastro (astrofisico INAF) che incontrerà gli studenti e gli insegnanti di Scienze, Matematica e Fisica della Scuola Secondaria di primo e Secondo grado (riconosciuto dal MIUR, presente sulla piattaforma SOFIA con identificativo 42046). Durante l’incontro verranno proposti una serie di semplici esperimenti da realizzare in classe.

 

Alle ore 16:00 la manifestazione ritorna presso la Sala Consiliare del Castello di Andrano con un corso di formazione per docenti e DIBATTITO PUBBLICO dal titolo: SENZA BARRIERE, COMUNICARE LA SCIENZA E LABORATORI DIDATTICI. Il corso è rivolto a tutti gli insegnanti della Scuola Primaria e Secondaria di primo e Secondo grado e ai giornalisti e a tutta la cittadinanza (riconosciuto dal MIUR, presente sulla piattaforma SOFIA con identificativo 42048). Il corso intende fornire gli approcci per una corretta comunicazione scientifica, le basi per acquisire gli strumenti di pensiero necessari per apprendere e selezionare le informazioni e suggerire dei percorsi didattici per un’articolata organizzazione delle conoscenze, nella prospettiva di un sapere integrato.

Il Prof. Pier Paolo Di Fiore (Direttore del Programma di Novel Diagnostics, IEO-Milano) interverrà con una prolusione dal titolo: LE BARRIERE NELLA COMUNICAZIONE: BIAS COGNITIVI E ARTEFATTI COMUNICATIVI.

Segue una tavola rotonda con una serie di illustri ospiti: Prof.ssa Angela Santoni (Direttore scientifico Istituto Pasteur-Italia); Prof. Mario Stefanini (membro Accademia dei Lincei); Prof.ssa Isabella Saggio (direttore Master “La Scienza nella Pratica Giornalistica”, Sapienza Università di Roma); Dr.ssa Daniela Ovadia (Direttore scientifico Agenzia Zoe – Informazione medica e scientifica, Milano). Modera l’incontro il Prof. Antonio Musarò (Direttore scientifico Festa della Scienza, Sapienza Università di Roma).

La giornata si concluderà alle 20,30 presso l’atrio del Castello di Andrano con i RinoPlastici in concerto.

 

Il 4 maggio alle ore 9:00 presso la Scuola Secondaria di primo grado di Andrano vengono riproposti Esperimenti e giochi scientifici.

Dalle ore 15:00 presso il Castello di Andrano inizierà la maratona conclusiva della Festa della Scienza con una serie di momenti di vera festa dei saperi.

L’ospite d’onore della manifestazione, la prof.ssa ELENA CATTANEO (Università di Milano- Senatrice a vita), eminente scienziata e grande divulgatrice scientifica, parlerà su “Huntington: dalla storia di un gene antico all’integrazione possibile”.

 

Verranno poi presentati e distribuiti i volumetti di divulgazione scientifica: “I Ragazzi di Pasteur” e verrà dedicato ampio spazio alla presentazione degli elaborati degli studenti partecipanti al concorso barriere biologiche e confini culturali.

I lavori presentati parteciperanno anche al concorso “Apprendisti scienziati” promosso nell’ambito del progetto “ERN Apulia”, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska Curie e coordinato dall’Università del Salento: gli elaborati giudicati più significativi saranno presentati alla fine di settembre a Lecce in occasione della Notte dei Ricercatori 2019.

 

Dulcis in fundo la serata si concluderà con la premiazione delle scuole vincitrici del concorso che riceveranno ricchi premi (microscopi, strumenti di laboratorio, kit e reagenti) per arricchire la dotazione dei loto laboratori scientifici-didattici.

 

Alla manifestazione finale interverranno:

  • Mario ACCOTO – Sindaco di Andrano
  • Sebastiano LEO – Assessore Istruzione Regione Puglia
  • Anna CAMMALLERI – Direttore Generale Ufficio Scolastico regionale della Puglia
  • Antonio MUSARÒ – Direttore scientifico della Festa della Scienza
  • Vincenzo ZARA – Rettore Università del Salento
  • Alessandro STEFANELLI – Dirigente Istituto Comprensivo Diso
  • Angela SANTONI – Direttore scientifico Istituto Pasteur Italia-Fondazione Cenci Bolognetti
  • Anna FRANZETTI – Responsabile unità contenuti istituzionali di missione AIRC
  • I Dirigenti delle scuole partecipanti al concorso.

 

 

Il programma della Manifestazione:

www.festadellascienza.it

(f0nte: comunicato stampa)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)