#ancheiosonoforte. Quando la mostra diventa social

Nel difficile contesto storico che stiamo vivendo l’associazione
Forte di Bard porta l’arte a casa attraverso i canali di comunicazione online

Il Forte di Bard porta le sue mostre sui social: video pillole d’arte, schede informative e filmati inediti dedicati al territorio
E lancia anche l’iniziativa #ancheiosonoforte
Il Forte di Bard porta l’arte a casa attraverso i suoi canali di comunicazione online. In questi giorni di emergenza sanitaria, in cui è importante restare a casa e seguire le regole, l’Associazione Forte di Bard sta veicolando attraverso i propri profili social, i contenuti delle mostre allestite nelle sue sale. Un palinsesto culturale fatto di video pillole d’arte – dedicate ad alcune delle opere della mostra Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Dagli Impressionisti a Picasso – e di schede informative, legate alle immagini delle mostre fotografiche Wildlife Photographer of the Year, PhotoAnsa e On assignment, una vita selvaggia.


«L’intenzione è quella di offrire una proposta culturale virtuale che sia occasione di approfondimento dell’offerta espositiva attuale del Forte, che non è ora possibile fruire – spiega il Direttore del Forte di Bard, Maria Cristina Ronc -.
A questo si aggiunge un’ulteriore iniziativa sempre sui nostri canali social, che abbiamo chiamato #ancheiosonoforte, in cui invitiamo gli utenti a raccontare e a condividere, in questo difficile momento di emergenza, storie e racconti della loro vita quotidiana in cui, come una fortezza, hanno dovuto mostrare forza e coraggio. Un modo per restare connessi e creare una rete di condivisione e di solidarietà».
«è importante in questo momento di chiusura di tutte le attività mantenere accesi più canali di comunicazione con le persone a casa – evidenzia la Presidente del Forte di Bard, Ornella Badery -. Lo facciamo con video, fotografie, filmati che diventano così occasioni di svago e cultura. In parallelo ai contenuti sulle mostre, pubblichiamo sulla pagina Facebook anche video inediti dedicati ai 15 Comuni della Bassa Valle d’Aosta che hanno aderito lo scorso anno al Progetto Territorio. Promuoviamo agli occhi di chi sta a casa, le nostre bellezze artistiche e naturali, per invogliare i turisti a venire a trovarci non appena le condizioni sanitarie generali lo consentiranno. Noi siamo forti e vogliamo continuare in qualche modo ad essere presenti».
I contenuti extra dedicati alle mostre e al territorio sono fruibili sulla pagina Facebook Forte di Bard, sulla pagina Instagram @forte_di_bard e sul sito fortedibard.it

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)