La Maremma per Dante, sulle tracce del sommo poeta

Un ricco programma di eventi per celebrare i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta

Si intitola “La Maremma per Dante, Cultura per la vita 1321 – 2021 il progetto messo a punto da trenta istituzioni pubbliche e private, attive a Grosseto nel settore della cultura e dell’associazionismo, che si sono costituite in Comitato Celebrativo in occasione dei Settecentenario della morte del Sommo Poeta.


Un ricco programma di eventi, conferenze, concerti, letture pubbliche, performance, mostre, percorsi guidati, attività ricreative e sportive da realizzare tra febbraio e novembre 2021 nella Maremma, naturalmente.


«In età medievale, – spiega Renata Adriana Bruschi coordinatrice de La Maremma per Dante – diversi borghi della Maremma, eredi della tradizione etrusca e poi romana, attraversano un periodo assai vivace la cui storia oggi è poco ricordata. Da questa zona parte verso Parigi Andrea da Grosseto, enigmatico studioso che nel 1268 completa la traduzione in volgare dei trattati morali di Albertano da Brescia. Non è semplice stabilire se Dante abbia trascorso qualche periodo della sua vita in Maremma, pur quando il poeta ne descrive alcuni aspetti in modo convincente, tanto da sembrare il risultato di un’osservazione diretta. Il primo riferimento compare ad inizio del Canto XIII dell’Inferno, quando la selva dei suicidi viene descritta come un luogo incolto simile al litorale che si sviluppa da Cecina a Tarquinia. Ad un ambiente naturale modellato sul paesaggio maremmano Dante allude nuovamente in Inferno XXV e XXIX. Nei canti del Purgatorio si leggono altri riferimenti a personaggi dell’epoca dantesca: gli Aldobrandeschi, la commovente Pia, forse da identificare con Pia Malavolti, signora di Prata, ed inoltre sono citati i borghi di Talamone, Santa Fiora, Castel di Pietra, Castell’Azzara, Sovana e Campagnatico.»
E questi luoghi suggestivi, tutti da riscoprire della Maremma toscana, faranno da scenografia naturale alle tante conferenze tematiche, letture e concerti che si terranno tra maggio e settembre 2021.
E in occasione del Dantedì, il prossimo 25 marzo, la Società Corale Giacomo Puccini di Grosseto, diretta dal Maestro Walter Marzilli terrà un concerto e a fine novembre 2021, durante la Festa della Toscana, eseguirà le opere segnalate o premiate partecipanti al Concorso “PuccinInsieme al Sommo Poeta”. «Il Concorso internazionale, – spiega la stessa Renata Bruschi – infatti, è destinato a compositori di musica corale, sollecita il loro talento creativo e li invita a misurarsi con la bellezza dei versi danteschi. Le basi sono disponibili sul sito https://coralepuccini.org/, e la scadenza è fissata all’11 aprile 2021 mentre la proclamazione dei vincitori avverrà entro il 31.05.2021. La giuria di caratura internazionale sarà composta dai Maestri Walter Marzilli, Mario Lanaro e Lorenzo Donati (Italia), Ivan Florjanc (Slovenia) e Antonio Maria Russo (Argentina).»
E sono tanti gli artisti che hanno dato l’adesione a “La Maremma per Dante”: il Maestro Giuliano Adorno, direttore artistico dell’Orbetello Piano Festival; Francesca Ventura, direttrice artistica di Sovana in Arte; i pianisti Jacopo Mai e Davide de Luca che stanno preparando una serata dedicata a Franz Lizst e alla sua passione per la Commedia dantesca; il gruppo jazz di Michelangelo Scandroglio, che proporrà la prima assoluta di “Durante” nel giardino dell’Archeologia di Grosseto.
Ma non solo musica. Come la stessa coordinatrice ha illustrato la Commedia è stato oggetto di studio e di interpretazioni nel corso del Novecento da parte di docenti, studiosi e artisti del territorio maremmano. L’ampia mole di testimonianze sarà riunita, catalogata e presentata al pubblico il 14 ottobre 2021 nella mostra “Dante Alighieri e la Maremma nella Commedia”: documenti, appunti, riflessioni scritte, pubblicazioni, immagini, filmati, elaborati di studenti, oggetti di natura eterogenea e quanto in generale è stato prodotto da coloro che si sono variamente interessati a Dante Alighieri. «Sono spesso documenti autografi e manoscritti, in altri casi lavori unici, opere d’arte, materiali preparatori, selezionati e raccolti appositamente per questa occasione.»
E tutte le iniziative, si potranno seguire anche attraverso i tanti canali social dedicati, dal canale youtube, alle pagine fb, twitter e instagram.

https://twitter.com/LMpD21
https://twitter.com/Lm4Dante
https://www.instagram.com/lamaremmaperdante/
https://www.facebook.com/groups/LMpD21/
https://www.facebook.com/LaMaremmaperDante
https://www.youtube.com/Lamaremmaperdante2021

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)