Shipping Industry a confronto

La nuova rivoluzione industriale sotto-banchina. Il 24 settembre a Brindisi una giornata dedicata al mondo industriale istituzionale e della formazione di riferimento per lo shipping e logistica per la Blue economy

La terza edizione di Shipping 4.0, ideata ed organizzata da Promoest, sarà una giornata dedicata al mondo industriale, istituzionale e della formazione di riferimento per lo shipping e logistica, per la Blue economy, per la quarta rivoluzione industriale con alla base la transizione energetica, che ha come obiettivo intercettare, lavorare e creare opportunità di crescita e sviluppo per il territorio di Brindisi e la piattaforma logistica della Puglia, per creare occupazione e formazione professionale permanente e cogliere tutte le opportunità derivanti dal mare e dalle politiche attive rivolte al settore di riferimento.


L’obiettivo primario di Shipping 4.0 è quello di promuovere soluzioni innovative nel trattamento e nella gestione del settore del trasporto marino.
Inoltre, Shipping 4.0 sarà un momento di confronto tra il mondo scientifico, l’industria e i “policy
makers”, teso a definire prospettive concrete in termini ambientali, ma anche sociali ed economici.
Negli ultimi 250 anni l’avvento delle fabbriche ha cambiato le sorti dell’economia dei paesi più ricchi e ha di fatto dato forma al mondo come lo conosciamo oggi. Occorre analizzare le origini, gli sviluppi, inversioni di tendenza alternate a periodi di crisi – come quello attuale, innescato dai meccanismi “virtuali” della politica e della finanza ma anche da eventi non prevedibili come il Covid-19 o il blocco del Canale di Suez – e che ci accompagna sulla soglia dell’ultimo, forse più importante e complesso, balzo in avanti alimentato dalla globalizzazione, dalla tecnologia e dalla rete.
Brindisi “Super ZES” per le sue peculiarità e potenzialità, uniche in Italia.
Il porto di Brindisi è un porto turistico, commerciale e industriale tra i più importanti del mar Adriatico. Dai tempi degli antichi romani è stato sempre crocevia di una delle più grandi vie di mobilità. Oggi, di fatto, corridoio “longitudinale” ma anche “trasversale” Tirreno-Adriatico e importante Porto industriale interessato ad un processo di RE-industrializzazione per il reshoring, il manufatturiero sottobanchina, il cond-ironing,
il 5G, l’intelligenza artificiale, l’idrogeno prodotto in mare, eolico off-shore e pannelli flottanti, disponibilità di carburanti di transizione come LNG per arrivare anche agli eco-carburanti come e-diesel e la bioammoniaca che si ricava anche dal completamento del ciclo industriale. Solo alcune peculiarità:
• Area di Capobianco, porto franco fortemente attrattivo per il reshoring e l’Industria 4.0;
• Aree disponibile di 12 ettari con possibilità di crescita fino a 40 ettari;
• Zona Franca Doganale privata;
• Area ZES pubblica;
• Aree libere da limiti di cono d’atterraggio;
• Aree e banchine libere da limiti di dragaggio;
• Intermodalità coniugata da porto, aeroporto, strade e ferrovie, 2026 l’aeroporto sarà collegato anche alla ferrovia.
Per partecipare all’evento registrati al link: https://www.eventbrite.it/e/170292456321
Per info: https://shipping-40.sharevent.it/it-IT/

(fonte: comunicato stampa)

la locandina dell’evento

Programma
9.30 – 09.50 Saluti
Barbara Colonnello – Agenzia di Servizi della Comunicazione PROMOEST
Maria De Luca – Presidente International Propeller Club Port Of Brindisi
Michele Emiliano – Presidente Regione Puglia
09.50 – 10.40 Relazione Introduttiva a cura di:
Piastra Logistica della Puglia – peculiarità della ZES e ZFD di Brindisi
Maurizio d’Amico – Direttore Associazione Mondiale delle ZES (giuridico)
Alessandro Panaro – Responsabile servizio maritime & energy SRM (economico)
Ilaria Giannoccaro – Docente Politecnico di Bari e Coordinatrice del Master di II
livello di Economia. Esperta di Economia Circolare
Elena De Luca – ENEA –Risultati del progetto ENTRANCES sugli impatti economici
e sociali delle politiche di decarbonizzazione – Case Study del progetto: BRINDISI
10.40 – 12.10 Tavola Rotonda1: Lo sviluppo– Le strategie – I Bisogni
Modera: Prof. Federico Pirro Docente Università di Bari
Speakers:
Marcello Di Caterina – Vicepresidente Alis – non solo autostrade del mare, Brindisi
un vero e proprio Hub per la continuità Europa/Oriente.
LOTRAS Trasporti/intermodalità – al via il nuovo sistema innovativo
Angelo Di Giovine – Responsabile Affari Istituzionali per la Puglia di Enel Spa
Roberto Rabbone – CFO – Chief Financial Officer CANDIUZZI SPA
Franco Gentile – Amm.re CO.MO. SUD Srl
Luigi Vartuli – Amm.re AD Ionio Fuel
Alessandro Ferrari – Direttore Assiterminal
12.10 – 12.40 | Key Note
Natale Mazzuca-Vicepresidente CONFINDUSTRIA per l’economia del mare
Ivano Russo – Direttore Generale CONFETRA
Luca Sisto – Direttore Generale CONFITARMA
12.40 – 14.20 Pausa pranzo
14.20 – 16.00 | Tavola Rotonda 2: Nuove frontiere dei trasporti, della logistica
e dell’economia circolare per il porto di Brindisi
Abbiamo bisogno di rendere concreti i concetti di economia circolare e dobbiamo consentire alle aziende di operare nel pieno rispetto delle regole, della legalità e dell’ambiente.
Modera: Umberto Masucci – Presidente International Propeller Clubs
Speakers:
Riccardo Rossi – Sindaco di Brindisi
Fabrizio Coke – Comandante Capitaneria di Porto di Brindisi
Donato Marcello Totaro – Agenzia delle Dogane sede di Brindisi
Gabriele Menotti Lippolis – Presidente CONFINDUSTRIA Brindisi
Ugo Patroni Griffi – Adsp del Mar Adriatico Meridionale
Alessandro Delli Noci – Ass. Dipartimento sviluppo economico Regione Puglia
On.le Mauro D’Attis – Camera dei Deputati
16.00 – 16.15 Coffee break
16.00 – 17.45 | Tavola Rotonda 3: una visione del futuro per realizzare
infrastrutture e quindi sviluppo e occupazione sostenibili La realizzazione delle infrastrutture è un processo di straordinaria complessità, il cui compimento richiede uno sforzo eccezionale e continuo nel tempo per vincere aggrovigliati ostacoli formali, sfuggenti vischiosità procedurali, composite volontà spesso divergenti, farraginose problematiche tecniche. Necessita fare quadrato sugli obiettivi comuni per moltiplicare le risorse e accorciare i tempi. Dobbiamo fare in fretta, non possiamo rinviare l’intercettazione delle opportunità offerte dal PNRR a dopo. Non domani ma oggi il mondo sta ridefinendo le sue rotte ed è oggi che la Puglia deve decidere qual è il suo posto e con quale ruolo…..
Modera: Prof. Abele Carruezzo – Direttore scientifico Il Nautilus
Speakers:
Francesco Paolicelli – Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.- relazioni e sviluppo
commerciale Sud Italia
Mario Sommariva – Adsp del Mar Ligure Orientale – porti di La Spezia e Marina di
Carrara, firmati protocolli con ENEL e SNAM su decarbonizzazione e transizione energetica
Sergio Prete – Adsp del Mar Ionio porto di Taranto
Ugo Patroni Griffi – Adsp del Mar Adriatico Meridionale
Anna Maurodinoia – Ass. ai trasporti e mobilità sostenibile Regione Puglia
Laura Castellani – Direttore Digital Transfortation Agenzia delle Dogane
Conclusioni
Mara Carfagna – Ministro del Sud

24 settembre 2021
Sala Comitato – Stazione Marittima – Brindisi

Lascia un commento

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)